Omicidio di Ilenia Fabbri, le immagini del killer nei video di sorveglianza

Svolta nell’omicidio di Ilenia Fabbri, la donna uccisa a Faenza. Il killer mandato dal marito è stato ripreso dalle telecamere di sicurezza: adesso è caccia all’uomo

Immagini video di sorveglianza
Telecamere di sorveglianza – Pixabay

Immortalato dalle telecamere di una via laterale, adesso l’assassino di Ilenia Fabbri ha le ore contate. Sono state rinvenute le immagini di videosorveglianza nei dintorni della casa di Faenza, in provincia di Ravenna, dove il 6 febbraio è stata uccisa Ilenia Fabbri.

Dall’analisi della polizia emerge l’identikit del killer. Si tratterebbe di un uomo bianco, alto 1,80-1,90, vestito di scuro, col cappuccio e il volto coperto da una mascherina. È stato ripreso pochi minuti prima del delitto: l’uomo si volta verso la videosorveglianza, poi si dirige verso la casa di Ilenia. Dopo pochi minuti, la stessa telecamera riprende la macchina dell’ex marito della donna, Claudio Nanni.

LEGGI ANCHE -> Rifiutato dalla dipendente, prima la perseguita, poi prova a investirla: arrestato

Omicidio di Ilenia Fabbri, il punto sulle indagini

Ilenia Fabbri uccisa quarto d'ora
Ilenia Fabbri (Facebook @Ilenia Fabbri)

LEGGI ANCHE -> Giudice dispone Tso per un uomo: minacciava la moglie con un pericoloso attrezzo

In mano agli inquirenti c’erano già i tabulati telefonici, con cui hanno iniziato a ricostruire la dinamica dell’omicidio. Alle 5:57 Nanni scrive alla figlia Arianna per dirle di scendere. Dieci minuti dopo l’amica della ragazza, rimasta in casa, le telefona, allarmata dalla presenza di un estraneo e si barrica nella sua stanza. Altri dieci minuti e sopraggiunge la polizia, che trova il corpo di Ilenia ormai senza vita nel garage.

Il killer è entrato senza forzare la porta e si indaga fra i ferramenta della zona per capire se qualcuno abbia fatto dei duplicati delle chiavi di Ilenia. Al momento l’unico indiziato nel delitto è l’ex marito, Claudio Nanni. Sebbene a quell’ora si trovasse in autostrada con la figlia, gli inquirenti credono che abbia inscenato tutto per avere un alibi e che abbia assoldato qualcuno per liberarsi di Ilenia.

L’uomo continua a professarsi innocente. L’accusa nei suoi confronti è di omicidio volontario pluriaggravato in concorso con persona ignota.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Roma madre e figlio trovati morti in casa
Polizia Scientifica (Getty Images)

Il movente del delitto sarebbe riconducibile alla separazione burrascosa fra i due, ed ai dissapori culminati in una causa civile riguardante il risarcimento chiesto da Ilenia per gli anni trascorsi a lavorare nell’azienda di famiglia.