Rassegna stampa del 20 febbraio: le notizie più importanti del giorno

Rassegna stampa della giornata di sabato 20 febbraio 2021: le notizie più importanti ed i servizi giornalistici.

Genova, donna uccisa nel suo negozio. L’ex compagno confessa – IL VIDEO

Pavia donna morta in casa confessa il compagno
Carabinieri (Andriy Blokhin – Adobe Stock)

Tragedia all’interno di un negozio in pieno centro a Genova. Una donna, Clara Ceccarelli è stata uccisa senza pietà mentre si trovava dentro il locale di sua proprietà. Ad uccidere la donna il reo confesso compagno Renato Scapusi, il quale pare abbia ammesso le proprie colpe dinnanzi agli inquirenti. Secondo prime indiscrezioni, dopo l’omicidio pare che l’uomo dia fuggito via dalla scena ed abbia provato a suicidarsi lanciandosi da un’altezza. Tuttavia avrebbe desistito e per ore avrebbe girovagato sino a quando le Forze dell’Ordine non l’hanno intercettato e trasportato in questura.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Genova, donna uccisa nel suo negozio. L’ex compagno confessa – IL VIDEO

Onlus Pane Quotidiano: l’intervista di YesLife al vice presidente Luigi Rossi

La nostra redazione ha raggiunto, a Milano, la sede della Onlus Pane Quotidiano, la quale si occupa di distribuire pasti ai più bisognosi nel capoluogo lombardo. Più di tremila razioni al giorno dal 1998 in cui ha aperto sino ad oggi, oltre un milione le persone che annualmente bussano alle sue porte. Ai microfoni della nostra redazione ha parlato il vice presidente Luigi Rossi di Pane Quotidiano. Alla domanda, se tra i tanti ospiti ricordasse una storia in particolare, ha riferito di non aver memoria di un trascorso specifico. Ha affermato, però, che c’è un sentimento che accomuna tutti gli ospiti della Onlus: quello di rassegnazione, una sorta di avvilimento letto nei loro occhi ai quali, chiosa, non ci si abitua mai.

Bollettino del 20 febbraio: i dati della pandemia di oggi in Italia

Diffusi tramite tabella sanitaria, nella giornata di ieri, i numeri della pandemia da Covid in Italia Stando a quanto riferito dal Ministero della Salute le persone risultate positive al virus dall’inizio dell’emergenza era aumentato a 2.795.796. In crescita anche i soggetti attualmente positivi  pari a 384.623. Aumentavano anche i ricoveri in terapia intensiva che erano 2.063. Il dato dei guariti era arrivato a 2.315.687. Purtroppo saliva ancora il bilancio dei decessi che raggiungevano il totale di 95.486.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Bollettino del 20 febbraio: i dati della pandemia di oggi in Italia

Liliana Segre insultata sui social. Uno degli hater si scusa su Facebook

Si sarebbe scusato con Liliana Segre, uno dei tanti haters che su Facebook aveva insultato la senatrice a vita all’interno di commenti in risposta alla foto dell’illustre politica mentre riceveva il vaccino anti-Covid. “Chiedo scusa di cuore, davvero – avrebbe scritto -. Sono una brava persona, un gran lavoratore e porto rispetto ad ogni singola persona. Ho sbagliato e mi vergogno di quello che ho fatto”.

Giovedì la Segre, aveva postato il momento in cui riceveva la somministrazione. Un’immagine che in molti hanno voluto condividere corredandola di messaggi d’affetto, altri invece -come purtroppo spesso accade- con parole d’odio. Per tale ragione, al momento, la Polizia postale sarebbe  a lavoro per rintracciare tutti coloro i quali avrebbero rivolto alla senatrice pesanti minacce ed affermazioni discriminatorie incitando all’odio razziale. Purtroppo la Senatrice Liliana Segre è spesso vittima di questi brutali attacchi dettati dall’ignoranza.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Liliana Segre insultata sui social. Uno degli hater si scusa su Facebook

Codogno, un anno dalla Pandemia: quello che il mondo non si sarebbe mai aspettato

Nella giornata di ieri è scattato precisamente un anno da quando venne registrato il primo caso Covid in Italia, precisamente a Codogno. Un momento in cui la preoccupazione per la diffusione del virus c’era, ma che nessuno mai avrebbe potuto immaginare cosa avrebbe comportato nei mesi a venire. Il paziente 1 italiano si chiamava Mattia Maestri e la sua battaglia contro il Covid-19 durò moltissimo tempo.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Coronavirus bollettino Italia dicembre
(Getty Images)

Ad un anno di distanza il Pianeta ancora combatte contro il virus, ma fortunatamente sembra vedersi una luce in fondo al tunnel grazie alla somministrazione dei vaccini. Seppure desti non poche preoccupazioni il fatto che di dosi ve ne siano realmente molto poche e che, quindi, prima che si raggiunga un’immunità di gregge ci vorrà del tempo.