La scarola, quali sono i benefici per l’organismo e come si usa in cucina

La scarola è una tipologia di insalata molto speciale dal retrogusto amaro ma è ricca di vitamine e sali minerali.

scarola
La scarola o “insalata riccia” è una tipologia di verdura ricca di Vitamina A (Foto di Tony Prats da Pixabay)

In questo articolo ti spiegheremo cos’è la scarola il cui nome scientifico è “Cichorium endivia” e quali sono le proprietà benefiche per l’organismo. In più ti mostreremo come cucinarla per far sì che perda il suo sapore amaro e risulti piacevole al palato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Come usare la curcuma in cucina, tutte le proprietà di una spezia miracolosa

La scarola, quali sono le proprietà benefiche di questo alimento dal sapore amaro ma ricco di vitamine

verdure
La scarola è una tipologia di verdura a bassissimo contenuto calorico tuttavia bisogna fare attenzione a come viene cucinata (Foto di Jill Wellington da Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Come usare il coriandolo in cucina e quali sono le sue proprietà benefiche

La scarola o insalata riccia è una speciale tipologia di verdura le cui foglie sono arricciate e questo la rende molto gradevole da guardare infatti, molto spesso, viene usata dagli chef per guarnire i piatti.

Si tratta di un ortaggio dal sapore molto amaro ed è per questo che non viene quasi mai mangiata da sola o viene cucinata con altri ingredienti.

Nonostante il suo sapore particolarmente amaro, la scarola è una verdura ricca di proprietà benefiche per l’organismo.

Innanzitutto la scarola è una vera e propria miniera di Vitamina A e C. Si tratta di un ortaggio molto ricco di fibre e questo la rende perfetta per chi ha problemi di stitichezza.

Infatti le fibre in essa presenti consentono non solo di riequilibrare l’intestino favorendo la naturale regolarità ma anche combattono la stitichezza.

La scarola è ricca di sali minerali come potassio, ferro, magnesio e zinco. Infine, oltre ad essere tra le verdure meno caloriche in assoluto è anche del tutto priva di colesterolo.

Come cucinare le scarole se stai seguendo una dieta a basso contenuto di calorie

dieta
La scarola è l’alimento ideale se stai seguendo una dieta a basso contenuto di grassi ma attenzione alle quantità e a come viene cucinato (Foto di Michal Jarmoluk da Pixabay)

La scarola è una speciale tipologia di insalata dal sapore amarognolo e per questo, molto spesso, non è amata anche se è ricca di proprietà benefiche per l’organismo e anche molto povera di calorie.

Il nostro consiglio è quello di mangiare la scarola in insalata, magari insieme con altre verdure che ne “addolciscano” il sapore come per esempio lattuga iceberg, cetriolo e pomodoro.

Se vuoi aggiungere anche delle proteine e usarla in un piatto unico allora ti consigliamo un’insalatona con verdure miste e mozzarella senza lattosio, pane abbrustolito e filetti di alici.

La croccantezza del pane insieme con la dolcezza della mozzarella e il sapido delle alici faranno della tua insalata un piatto unico e dal sapore molto speciale.

Se invece vuoi cuocere le scarole ecco a te una ricetta molto speciale, poco calorica e tipica della regione Campania: le scarole ripassate in padella.

Preparare le scarole ripassate è facilissimo. Intanto metti sul fuoco una padella molto capiente e metti a scaldare dell’olio extra vergine di oliva, uno spicchio d’aglio privato della sua anima (per renderlo più digeribile) e un peperoncino piccante secco.

Metti anche un paio di filetti di acciuga che daranno sapidità, delle olive nere e dei capperi. Fai soffriggere tutto per bene e quando l’olio raggiungerà la temperatura ideale aggiungi le scarole.

Fai cuocere per 10 minuti e quando le scarole saranno quasi pronte sfuma il tutto con mezzo bicchiere di vino bianco.

Infine, un altro modo molto gustoso di cucinare le scarole è in umido con il pomodoro. Anche in questo caso il procedimento è molto semplice. Metti sul fuoco una padella capiente con dell’olio extra vergine di oliva, aglio o cipolla (dipende da tuo gusto personale), dei pomodorini di Pachino tagliati in quattro parti e fai soffriggere.

Quando i pomodori saranno quasi cotti metti anche le scarole che avrai lavato, asciugato e tagliato a pezzettini. Fai cuocere per 10 minuti e se vuoi un sapore più intenso, aggiungi anche delle olive verdi e nere tagliate a pezzetti.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Le scarole: ecco i valori nutrizionali, le calorie e le controindicazioni

verdure miste
La scarola è un alimento a basso contenuto calorico molto consigliato da nutrizionisti e dietologi (Foto di Richard Hay da Pixabay)

La scarola o “insalata riccia”, come ti abbiamo abbondantemente già detto, è un alimento ricco di vitamine e sali minerali ma la cosa fantastica è che è molto povero di calorie e questo lo rende veramente l’ideale per la tua dieta dimagrante.

Ti basti sapere che 100 grammi di radicchio contiene solo 21 calorie.

Noi ti consigliamo di consumarne una porzione un paio di volte alla settimana da 100 grammi ma di fare molta attenzione al metodo di cottura e al condimento. Prediligi sempre olio extra vergine di oliva e succo di limone.

PER RIMANERE INFORMATO SU TUTTE LE NOTIZIE DEL 24 FEBBRAIO 2021 GUARDA IL TG DI YESLIFE.