Uomo vive per settimane sotto il letto di una ragazza: indicibile quello che le ha fatto

Un uomo in Usa è accusato di aver abusato sessualmente di una ragazzina e di aver vissuto sotto il suo letto per ben 3 settimane: la vicenda.

Stanza da letto
(PublicDomainArchive – Pixabay)

Una notizia sconvolgente ed agghiacciante quella che giunge dagli Stati Uniti, precisamente dalla Contea di Hamilton in Ohio. Un uomo è accusato di aver adescato una minorenne su Instragram e di aver abusato sessualmente di quest’ultima. A rendere ancor più deplorevole e macabra la vicenda, il fatto che avrebbe vissuto per 3 settimane sotto il letto della vittima.

Leggi anche —> Donna uccide il fidanzato e smembra il corpo: pezzi nascosti in un luogo impensabile

Usa, uomo violenta una ragazzina e vive sotto il suo letto per tre settimane

Russia donna uccide fidanzato frigorifero
(Stephan Wusowski – Pixabay)

Leggi anche —> Uccide la madre al culmine di una lite: arrestato un uomo di 55 anni

Si chiama Jaret Wright, il 20enne accusato di aver violentato un’adolescente di College Hill e di averle scattato delle foto nuda. Il ragazzo, secondo una prima ricostruzione operata dagli inquirenti, avrebbe vissuto sotto il letto della vittima per tre settimane costringendo la giovane ad avere rapporti con lui.

I due si sarebbero conosciuti su Instragram. Attraverso il social network, Wright avrebbe adescato la sua vittima di cui non sono state diffuse le generalità. Questa la ricostruzione operata dalla polizia che continua ad indagare sul caso.

La vicenda ha sconvolto l’intera comunità, sotto shock per il fatto che nessuno si sia accorto di quanto stesse accadendo. Neppure la famiglia della ragazza che pare possa avere un’età compresa tra i 13 ed i 18 anni, riferisce la redazione di Fox News.

Sul caso non sono stati divulgati ulteriori particolari, considerata la delicatezza delle indagini. Resta perfino sconosciuta la circostanza se l’adolescente fosse a conoscenza che il suo aguzzino vivesse sotto il suo letto.

Ad esprimersi sulla vicenda il dottor Ed Connor, un noto psicologo. Il professore afferma che quanto accaduto in Ohio è l’ennesima riprova di come i social agevolino i predatori sessuali che trovano facilmente vittime in un bacino di utenza così ampio e privo di controllo. Per il dottor Connor gli autori di questi atroci crimini, nella maggior parte dei casi, sono più grandi delle vittime e sono soprattutto in grado di coartarne la volontà attraverso dei raggiri. Soprattutto facendogli credere di non avere interessi perversi nei loro confronti.

Per il professore i genitori dovrebbero intromettersi di più nella vita sul web dei propri figli. Dovrebbero essere più partecipi ed interessarsi maggiormente dei contatti che intrattengono.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Accoltellamento California chiesa
Polizia Usa (Getty Images)

Jaret Wright al momento è detenuto presso l’Hamilton County Justice Center e la sua cauzione è stata fissata a 50mila dollari.