Nunzia De Girolamo su Yeslife, dalla politica alla tv: “Ma alle passioni non si sfugge mai”

Ex politica e attuale conduttrice di “Ciao Maschio” trasmissione di successo in onda in seconda serata su Rai Uno. In esclusiva su Yeslife si racconta.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Nunzia De Girolamo (@nunzia.degirolamo)

Nunzia De Girolamo, ospite in esclusiva ai nostri microfoni, ci racconta il suo passaggio dal mondo della politica a quello della tv e cosa ne pensa a proposito della politica italiana. Ci rivela anche qual è il segreto del suo matrimonio con Francesco Boccia. E infine ci parla della sua trasmissione “Ciao maschio” e dei suoi sogni nel cassetto.

Dal mondo della politica al mondo della tv. Come mai questa scelta e dove crede di aver trovato maggiormente la sua dimensione?

Sono due strade diverse, per me direi una quasi la conseguenza dell’altra. Mi sono ritrovata fuori dal parlamento e dalla politica istituzionale per scelte di alcuni dirigenti di Forza Italia. Al mondo televisivo mi sono avvicinata con molta umiltà, avviando un percorso graduale. Oggi è sicuramente la mia dimensione, anche se dalle passioni non si fugge mai. Proprio perché le portiamo dentro.

“Ciao Maschio” è un programma che le sta dando diverse soddisfazioni. Come è nata questa idea?

Le soddisfazioni si conquistano gradualmente, giorno dopo giorno. L’idea è nata già un anno fa ormai, confrontandomi con il mio capoprogetto Annalisa Montaldo. Ovviamente poi è stato condiviso con la rete e, come tutte le cose, ha preso forma negli ultimi mesi. 

È una trasmissione incentrata sugli uomini e lei è abituata a confrontarsi con l’universo maschile dato che anche in politica le donne sono numericamente di meno. Come lo ha vissuto il suo rapporto lavorativo in una realtà dove il suo genere è in minoranza? È vero che una donna deve sgomitare di più per arrivare? 

Guardi, ancora oggi è purtroppo vero che, almeno statistiche alla mano, le donne hanno meno ruoli di comando rispetto agli uomini. E’ così, non possiamo ne dobbiamo nasconderci dietro questa cosa. Basterebbe dire che l’Italia non ha mai avuto ne premier, tantomeno Presidente della Repubblica donna. Io però credo che il tema centrale non siano tanto le quote rosa, ma le quote merito. Nell’era dell’improvvisazione, soprattutto in politica, è giusto avere rappresentanza per competenza e non per colore. 

Qual è l’ospite che le piacerebbe intervistare? E perché ?

Non mi dispiacerebbe Obama, affatto. Sarebbe molto interessante carpire alcuni segreti e curiosità che, solo lui da ex presidente, potrebbe svelarci. 

Il suo matrimonio con Francesco Boccia è la dimostrazione che si deve poter andare oltre le proprie idee politiche per instaurare rapporti umani. E anche in “Ciao maschio” lei cerca di conoscere le persone e non i personaggi. Cosa manca, secondo lei, al mondo della politica per lasciare alle spalle questo continuo astio reciproco che probabilmente non fa il bene del Paese?

Le posso dire che spesso la politica, negli ultimi anni soprattutto, ha badato troppo ai sondaggi? Governare con i sondaggi costantemente in tasca non è il massimo, mi creda. Anche se ormai le analisi demoscopiche sono talmente diffuse che si fanno ormai su tutto. La responsabilità non sempre vuol dire popolarità. Ci sono provvedimenti, azioni utili anche se in parte impopolari. Cose che vanno fatte, a prescindere dalla pancia del Paese. La politica è eletta e soprattutto anche pagata per decidere. Non per inseguire sensazioni. 

LEGGI ANCHE —> Dayane Mello su Yeslife: “Vi racconto il mio Grande Fratello Vip”

LEGGI ANCHE —> Martina Colombari, icona di stile e bellezza: “Non è facile, serve responsabilità”

Con suo marito il segreto è non parlare di politica in casa oppure capitano discussioni per le vostre idee contrastanti? 

La prima. Evitiamo il discorso, le differenze ci sono sempre state e persistono tutt’ora. Ma questo lo sapevamo sin dal primo giorno. Ed è anche questo il bello del nostro matrimonio. 

Quando i suoi colleghi hanno saputo della sua relazione con un uomo dell’opposizione come l’hanno presa?

Abbiamo fatto da apripista, oserei dire. Dopo altri hanno trovato il coraggio, se di coraggio si può davvero parlare. L’amore in fondo è azzardo. 

La politica l’ha delusa? Crede di tornare o preferisce proseguire nel mondo della televisione?

Alle passioni non si declina mai, anche quando potrebbero deluderti. Oggi faccio televisione, sto scoprendo un bel mondo che mi affascina sempre più. Poi la vita ci sorprende sempre, questo è vero. 

Qual è un programma che le piacerebbe condurre? O che le sarebbe piaciuto aver ideato?

Un format come il ‘Maurizio Costanzo Show’ a me piace molto. Non solo perché stimo molto il maestro Costanzo e la sua immensa esperienza. 

Come vive la popolarità e il fatto che è diventata una donna apprezzata non solo per il suo talento ma anche per la sua bellezza? 

Io vivo la normalità, che è diverso. In tutto ciò che ho fatto nella mia vita ho sempre legato al filo rosso della passione quello dell’umiltà. Quando la gente mi chiede foto o autografi per strada, loro mi ringraziano sempre. Io non rispondo prego, come d’uopo, ma con un nuovo grazie. La popolarità può anche diminuire, la gentilezza non passerà mai di moda.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Progetti? Sogni nel cassetto?

Tante idee, tanti progetti… altro che cassetto. Ho un vero armadio per i tanti sogni ancora da realizzare.

MELISSA LANDOLINA