Bambino ucciso da due ragazzi: la pista del rituale e dei soldi

Un bambino di 10 anni sarebbe stato ucciso da due ragazzi di poco più grandi: pare che l’omicidio sia stato posto in essere per compiere un rituale.

Ghana bambino 10 anni ucciso rituale
(Engin Akyurt-Pixabay)

Un agghiacciante e brutale omicidio quello registratosi a Kasoa Lamtey nel municipio di Awutu Senya East, in Ghana. Un bambino di soli 10 anni sarebbe stato ucciso da due ragazzi di 18 e 19 anni i quali pare fossero intenti a compiere un rituale. Stando a quanto emerso dalle prime indiscrezioni, pare che uno di loro abbia confessato dopo essere stato arrestato, di aver compiuto l’ignobile atto poiché un santone gli aveva promesso dei soldi se insieme all’amico, avessero portato alcuni parti del corpo del bambino.

Leggi anche —> Campione Olimpionico e suo fratello rischiano l’ergastolo: il motivo

Orrore in Ghana, bambino di 10 anni ucciso per un rituale: arrestati due ragazzi

Sudafrica ragazzi morti sparatoria
(janifest – AdobeStock)

Leggi anche —> Sparatoria in un’abitazione: morti due adolescenti

Un terribile omicidio che ha sconvolto l’intera comunità quello del piccolo Ishmael, un bambino di soli 10 anni. Secondo la polizia, riporta la redazione locale di Adom News, una coppia di ragazzi lo avrebbe ucciso per compiere un rituale. Una circostanza smentita da Kwame Nyarko, padre di uno dei due accusati, il quale ritiene che il figlio fosse estraneo alla vicenda non essendo minimante a conoscenza che il suo amico volesse uccidere il bambino. L’uomo avrebbe dichiarato che sarebbe stato l’altro sospettato a colpire il piccolo con un bastone.

La mamma della vittima, distrutta dal dolore, ha raccontato di non aver ancora realizzato la brutalità del crimine e di essere rimasta stravolta quando la polizia le ha raccontato cosa era accaduto. Il giorno dell’omicidio il piccolo Ishmael stava giocando in casa, mentre lei aveva deciso di andare a riposare. Al suo risveglio le sarebbe stato comunicato che il figlio era stato ucciso. La donna ha raccontato che i due giovani accusati non erano degli estranei, anzi. Spesso mangiavano in casa sua. Cosa che ha intensificato il suo dolore.

Gli abitanti del villaggio hanno chiesto alle autorità che si agisca con una pena esemplare, severa, che i ragazzi restino in carcere. Diversamente, alcuni minacciano il linciaggio e di porre in essere una giustizia interna, addirittura uccidendoli.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

India assolda killer suocero posto di lavoro
(z1b – AdobeStock)

Le indagini proseguono ed i due giovani, attualmente, sono detenuti. Paradossalmente sarebbe l’unica cosa che in questo momento li tiene in vita, considerando le minacce ricevute da alcuni abitanti della comunità.