Oggi è un altro giorno, Enrica Bonaccorti: “Lui era gelosissimo”

Ospite di Serena Bortone nel salotto pomeridiano di “Oggi è un altro giorno” c’è Enrica Bonaccorti, conduttrice televisiva e radiofonica e attrice.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Oggi è un altro giorno (@altrogiornorai1)

Durante la puntata del 14 aprile, Serena Bortone intervista la grande attrice e conduttrice Enrica Bonaccorti. Tra gli ospiti fissi, al pianoforte, c’è Memo Remigi, Gessica Morlacchi ex cantante dei Gazzosa e i protagonisti del “Paradiso delle signore”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>>  Oggi è un altro giorno, tutti gli amori di Patrizia De Blanc

Tutti i segreti di Enrica Bonaccorti

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Oggi è un altro giorno, il flirt di Pierpaolo Spollon durante l’intervista

Entrare in questo studio e vedere il mio nome mi fa sentire molto a casa“. Enrica Bonaccorti è una donna molto eclettica che tutti siamo abituati a vedere come conduttrice televisiva ma lei ha anche scritto canzoni e romanzi.

“Ho avuto la fortuna di avere una maestra che durante la prima mezz’ora ci chiedeva di scrivere. Alla fine dell’anno dava tutti questi pensierini alle famiglie consigliando di rilegarli e io conservo ancora tutto”.

La sua è una passione per la scrittura nata proprio tra i banchi di scuola e quando si rilegge capisce di “stare invecchiando senza crescere”. “Non capisco perché gli uomini si fanno la guerra, perché non ci aiutiamo?“.

Tutto questo lei lo ha imparato sin da bambina. Figlia unica con sette fratelli che lei stessa chiamava “Le guardie”. Enrica Bonaccorti ha firmato due canzoni molto famose di Domenico Modugno cioè “La lontananza” e “Amara terra mia”.

Le prime frasi della Lontananza – dice la Bonaccorti – le ho scritte in un albergo di Cuneo con Mimmo (Domenico Modugno ndr) che mi intimava di scrivere. Mi sembra incredibile percepire di aver conosciuto Domenico 50 anni fa perché a me sembra l’altro ieri“.

La sua malinconia deriva anche dal fatto di aver avuto un papà ma di essere cresciuta in mezzo a tanta gente. Lei viveva nella caserma di Genova perché il padre era un colonnello dei carabinieri e una madre molto severa.

Mio padre – spiega la Bonaccorti – l’ho vissuto pochi anni perché io avevo 20 anni quando lui se n’è andato all’improvviso. Ricordo quegli anni con molto piacere e sono orgogliosa di lui e di come mi ha cresciuto“.

Il padre l’ha lasciata improvvisamente. Lei stessa racconta di averlo sentito la sera prima e di averci litigato. “La sua assenza – racconta Enrica Bonaccorti – mi ha permesso di fare la vita che ho fatto. Già quando venne a Napoli a vedermi in uno spettacolo della compagnia di Modugno e mio padre non era contento perché era all’antica ed era gelosissimo“.

Sono stata spesso delusa – dice – mia madre diceva che io mi aspetto troppo dagli altri. Sono stata più delusa dal lavoro. A me manca un microfono, una rubrica, la comunicazione. Mi sfogo per conto mio perché credo sia importante informarsi“.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Enrica Bonaccorti ha lavorato per molto tempo con il grande Domenico Modugno. “Lui mi ha insegnato moltissimo”, dice la conduttrice.

“La lontananza” è una canzone che ha scritto per un grande amore che ha incontrato altre volte di cui si è innamorata dopo un colpo di fulmine. Ancora adesso è innamorata. “Non ho mai smesso di essere innamorata – dice – ho qualcuno accanto nella mia vita e spero che non ne esca mai. E’ una persona di cui mi posso fidare“.