Annega i tre figli piccoli e confessa: “Volevo proteggerli dagli abusi del padre”

Liliana Carrillo ha confessato di aver annegato i tre figli “per proteggerli dagli abusi del padre”. Ma l’uomo aveva chiesto la custodia per allontanarli da lei

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da LAPD (@lapdhq)

Una vicenda dai contorni poco chiari, in cui a rimetterci sono stati tre innocenti. Liliana Carrillo, 30 anni, ha confessato di aver annegato i suoi figli Joanna, di 3 anni, Terry, 2 e Sierra, di appena sei mesi. Ma avrebbe addotto una giustificazione: sostiene di aver agito per proteggerle dal padre. La donna era infatti persuasa che l’ex compagno Erik Denton fosse un trafficante di esseri umani e che i bambini sarebbero stati in pericolo.

Ma la verità dietro alla tragedia avvenuta a Los Angeles sembra essere molto diversa: la donna ha anche ammesso di soffrire di depressione post-parto e gravi disturbi d’ansia. Aveva anche interrotto le terapie prescritte. Tant’è che l’ex era in attesa di una perizia sulla sua salute mentale, visto che dopo la separazione i due stavano combattendo per la custodia dei bambini.

Leggi anche -> Uccise la moglie con 14 coltellate, la confessione in aula: “Persi la testa”

Annega i tre figli piccoli: “Volevo proteggerli dagli abusi del padre”

Leggi anche -> Caso Mia Montemaggi: bambina rapita ritrovata in Svizzera

I tre piccoli sono stati trovati morti il ​​10 aprile. Secondo il report fornito dalla polizia, è stata la nonna a scoprire Joanna, Terry e Sierra privi di coscienza sabato nella loro casa nel quartiere Reseda di Los Angeles. La madre non era in casa: è stato rintracciata e arrestata a circa 300 chilometri di distanza nella zona di Tulare County. Durante un’interrogatorio in carcere ha ammesso tutto: Li ho annegati, non volevo che subissero abusi dal padre per il resto della loro vita.

Mi sono pentita di ciò che ho fatto, vorrei fossero ancora vivi, ma non potevo accettare che soffrissero. Li ho abbracciati e baciati e mi sono scusata per tutto il tempo mentre li affogavo“, ha dichiarato ancora la donna. La Carrillo ha poi accusato l’ex compagno di aver abusato sessualmente dei bambini.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Annega tre figli abusi marito
(screenshot CBS)

Affermazioni da cui Denton si è difeso portando alla luce la storia clinica della donna e i suoi messaggi e tweet disturbanti. La Carrillo avrebbe scritto: “Vorrei non avere mai avuto figli” e aveva minacciato di uccidersi. Inoltre, sarebbe stata convita di essere l’unica responsabile della pandemia e che la sua città natale, Porterville, fosse assediata da una rete di pedofili. Starà ora agli inquirenti determinare effettivamente la validità delle accuse che pendono su entrambi.