Gloria Rosboch: la tragica fine di una vita vissuta semplicemente

Castellamonte: Gloria Rosboch, un’insegnante di francese, scompare dall’abitazione in cui vive con i suoi genitori il 13 gennaio 2016.

Gloria Rosboch: la tragica fine di un'insegnante
(screenshot da Facebook)

Gloria Rosboch è un’insegnante di francese. La sua vita trascorre in maniera serena e piuttosto metodica, le sue giornate sono scandite tra le ore dedicate al lavoro a scuola e quelle trascorse a casa, con i suoi genitori. Non esce spesso, è piuttosto timida e riservata, ma è anche un valido supporto per i ragazzi in difficoltà.

Gabriele Defilippi appare come un giovane piuttosto problematico; proveniente da una famiglia altrettanto difficile, con una madre sola alle prese con due figli avuti da due diverse relazioni. Fin dai 16 anni, il ragazzo manifesta le sue problematiche ed appare ambiguo e manipolatore anche nei rapporti con gli altri.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Scomparsi | Luigi Celentano il 18enne noto con il soprannome di “Giggino Wi-Fi”

Il delitto Rosboch : la truffa messa in piedi da Defilippi

Gloria Rosboch: la tragica fine di un'insegnante
(screenshot da Instagram)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Caso Emanuela Orlandi. Le analisi sulle ossa ritrovate rivelano una verità sconcertante

Le vite di Gloria Rosboch e Gabriele Defilippi  si intrecciano proprio grazie al rapporto insegnante-alunno. Nel corso del tempo, Gloria aveva continuato a mantenere i rapporti con il ragazzo, al punto da aprirgli le porte della sua casa. Alle amiche aveva parlato spesso di quel rapporto particolare che si stava trasformando pian piano in un tenero legame.

I due escono spesso insieme: per andare a prendere un gelato, per mangiare una pizza. Un rapporto che avrebbe potuto trasformarsi in qualcosa di più serio a fronte della proposta avanzata dal Defilippi di andare a vivere in Costa Azzurra e rifarsi una vita insieme. I soldi non sarebbero stati un problema: Gloria ha un cospicuo conto in banca e Gabriele la convincerà ad investire in una società sicura.

Alla consegna dei soldi, però, il giovane non si farà più sentire. Gloria inizierà a preoccuparsi ed allarmarsi seriamente e, il 28 settembre del 2015, lo querelerà. Il 13 gennaio 2016, Gloria Rosboch uscirà da casa comunicando ai genitori di avere una riunione a scuola ma, a casa, non farà più ritorno. Le ricerche si apriranno immediatamente senza successo fino a quando un uomo, Roberto Obert, indicherà il luogo in cui sarebbe stato possibile rinvenirla.

I due uomini, amanti, Gabriele e Roberto, avrebbero premeditato l’eliminazione dell’insegnante alcuni giorni prima. Quel pomeriggio, Gloria Rosboch perderà la propria vita per strangolamento e sarà gettata, priva di vita, in un pozzo, nei pressi di una discarica a Rivara.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter 

Gloria Rosboch: la tragica fine di un'insegnante
(screenshot da Facebook)

Il processo, in cui si alternano vicendevoli scambi di accuse tra Obert e Defilippi, si conclude con la condanna definitiva per entrambi: 18 anni e 9 mesi per il primo e 30 anni per il secondo.