Silvia Toffanin distrutta a Verissimo: per lei il dolore segreto

La conduttrice del talk show in onda il sabato pomeriggio su Canale 5, si è commossa di fronte ad un racconto molto toccante.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Verissimo (@verissimotv)

Silvia Toffanin conduce ‘Verissimo‘ da diversi anni e durante le sue interviste entra sempre molto in sintonia con i suoi ospiti, tanto da rimanerne commossa davanti ai loro racconti.

Questa è stata la volta di Simone Cristicchi che si è aperto ai microfoni dell’ex letterina affrontando delle fasi della sua vita molto difficili che l’hanno profondamente cambiato.

Il cantautore è stato ospite in studio per promuovere il suo libro “Happy next – alla ricerca della felicità” e per questo ha deciso di raccontarsi a cuore aperto.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —-> “Ti piace vincere facile” Anna Tatangelo a calcetto gioca in bikini: è pazzesca – FOTO UNICA

Le lacrime di Silvia Toffanin

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Verissimo (@verissimotv)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —–> “Alessandra Celentano sempre presa di mira”, parla sua cugina Rosita VIDEO

Simone Cristicchi ha raccontato il suo dolore segreto nel salotto di ‘Verissimo’. 

«A dieci anni ho perso mio padre ma ho sempre sentito la sua presenza nei momenti fondamentali. Anche mia madre qualche anno fa ha avuto un grave problema. Un’emorragia che le impedisce di fare molte cose, ma riesce a sorridere e quando sorride illumina tutto il mondo. Perdiamo tempo per cose superflue. Vedere lei che reagisce è il più grande insegnamento che possa ricevere. Una volta con la macchina mi sono trovato tra due tir. Quel momento è stato un spartiacque nella vita. Il pensiero che possiamo andarcene da un momento all’altro, ci spinge a dare valore a ogni singolo attimo».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Simone Cristicchi (@cristicchi)

Successivamente ha presentato il suo libro “Happy next – alla ricerca della felicità”, con queste parole: «I bambini hanno un super potere, la curiosità. La curiosità è una delle chiavi per essere felici. Durante il lockdown ho ristabilito delle priorità che avevo perduto. ho avuto la percezione che rispettare le regole voleva dire fare la mia parte. Ho ristabilito la lentezza».