Storie Italiane. Eleonora Daniele disperata: “Avrebbe potuto farlo prima”

Storie Italiane. La conduttrice Eleonora Daniele sta concludento la stagione televisiva 2020/’21. La scorsa puntata ha avuto toni affranti, segnati dal dolore

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Eleonora Daniele Fanpage (@eleonoradaniele_fanpage)

Si avvia alla conclusione la stagione 2020/’21 di “Storie italiane”. Il programma, condotto dalla giornalista Eleonora Daniele, si è occupato di cronaca, attualità e costume con servizi sempre avvincenti e carichi di contenuti interessanti.

La trasmissione ha svolto un importante ruolo nella raccolta e diffusione di notizie relative a vicende che hanno toccato enormemente l’opinione pubblica come, per esempio, quella relativa alla scomparsa da Mazara del Vallo nel 2004 della piccola Denise Pipitone. Anche durante la scorsa puntata, andata in onda il 4 giugno, è stato proposto questo argomento, soffermandosi in particolar modo sul coinvolgimento di Anna Corona, ex moglie di Piero Pulizzi, padre naturale della bambina.

Tuttavia, è stata un’altra questione che ha suscitato la rabbia e il dolore della presentatrice Eleonora Daniele, evidenti davanti alle telecamere di Rai Uno.

Storie Italiane: lo sfogo di Eleonora Daniele

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da HistoryHereGuys (@history.hereguys)

É tristemente nota a tutti la vicenda dell’incidente avvenuto sulla Funivia Stresa Mottarone che è costata la vita a 14 persone e ha lasciato per sempre senza la propria il piccolo Eitan, il bimbo sopravvissuto.

LEGGI ANCHE>>>Laura Chiatti, matrimonio in crisi? Il particolare che lascia senza parole

Gabriele Tadini, l’unico dei tre indagati per la strage che si trova ai domiciliari, ha dichiarato che sapevano tutti delle condizioni precarie del mezzo, incluso Luigi Nerini, gestore dell’impianto. Un’ammissione di responsabilità che non ammette assoluzione. Anche Claudio Zanotti, presidente della multiutility che ha gestito la funivia del Mottarone dal 1997 al 2001, sostiene che era fatto risaputo che la funivia andasse rimodernata.

GUARDA QUI>>>“Magnifica” Miriam Leone: la schiena si scopre e mostra il paradiso… – FOTO

“Non si può mettere il lavoro, le proprie tasche, la propria economia davanti a una questione di sicurezza” – è sbottata la Daniele. “É impensabile una cosa del genere. Si mette a rischio la vita delle persone, per cosa? Per i soldi!”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ascolti_tv (@ascoltitv_official)

La giornalista è apparsa affranta, veramente toccata dalle scene della funivia distrutta: “Non so nemmeno definire quello che hanno fatto. Scusate ma sono senza parole davanti a tutto questo dolore. Ha ammesso le responsabilità. Sarebbe stato meglio farlo prima dell’incidente, non dopo”.