Carlo Conti e quella chiamata che non avrebbe mai voluto fare

Cosa unisce Carlo Conti a Giorgio Panariello? A stravolgere completamente la vita di quest’ultimo, una telefonata e la notizia che mai si aspettava di ricevere.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Carlo Conti (@carloconti.tv)

Sappiamo poco della vita privata del comico e attore Giorgio Panariello, ha sempre infatti scelto di mantenere il massimo riserbo su molti aspetti legati al suo passato e alla sua famiglia.

A novembre scorso però, nel corso di “Domenica In”, l’attore ha deciso di raccontarsi in occasione dei suoi 60 anni e dell’uscita del suo libro “Io sono mio fratello”. Ha dato sfogo alla sua infanzia, che ha definito “serena” nonostante sia cresciuto con i nonni. “C’era una donna giovane che si faceva vedere solo durante le feste, carica di regali. Era mia madre, anche se non lo sapevo”, spiega.

La storia poi riporta al rapporto con l’amato fratello Franco di un anno maggiore di lui. Giorgio Panariello ha confessato di aver conosciuto suo fratello un Natale, quando sua madre arrivò con questo bambino per mano. La donna per problemi economici, non potevano prendersi cura di lui e lo aveva affidato ad un collegio.

C’è però un racconto di un retroscena inaspettato, una telefonata fatta proprio dall’amico Carlo Conti quel drammatico 2011. Cos’era accaduto?

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —-> Stefano Accorsi il dolore mai rivelato, la commozione dopo la sofferenza

Carlo Conti e la drammatica telefonata: “È morto”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Carlo Conti (@carloconti.tv)

LEGGI ANCHE —-> Maria De Filippi, la rissa e le telecamere spaccate: momenti drammatici in studio

I due sono amici da moltissimi anni, un rapporto quasi fraterno che li lega indissolubilmente tanto che Conti dovette dare una notizia tragica che mai nessuno si aspettava. Ma a cosa si riferisce?

Il 26 dicembre 2011 Franchino è trovato morto per ipotermia, abbandonato per strada. A comunicare la tragedia a Panariello fu proprio Conti con una telefonata di prima mattina. “Mi chiamò alle 7 del mattino e io mi ricordo che pensai: ‘Non lo sa che a quest’ora dormo?’. E invece era per darmi la notizia” spiegò commosso in diretta.

Dall’ospedale “non erano riusciti a contattare me ed hanno chiamato lui e così è stato informato il suo amico Carlo Conti. Il comico poi spiega:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Carlo Conti (@carloconti.tv)

Si aveva notizia che fosse morto per un’overdose, invece durante una cena con amici si è sentito male e loro l’hanno lasciato sul lungomare di Viareggio, come un vecchio materasso. Non è morto di droga ma di ipotermia. (…) Se fossi nato un anno dopo, mio fratello sarei potuto essere io”.