Precipita per oltre 150 metri davanti agli amici: donna muore durante un’escursione

Escursione a Belluno si trasforma in tragedia: una donna di 50 anni è scivolata nel vuoto durante un’attività di arrampicata.

Elisoccorso
(Getty Images)

Doveva essere un momento di svago e di sano sport e, invece, un’escursione si è tramutata in tragedia. Una donna di 50 anni, intenta in un’arrampicata su una cresta montuosa in Val di Zoldo (Belluno), è scivolata nel vuoto. Un volo fatale di oltre 150 metri.

Intervenuto l’elicottero del Soccorso Alpino, la salma è stata recuperata  e trasportata nella vicina Pontesei.

Belluno, donna di 50 anni muore durante un’escursione: precipitata da oltre 150 metri

È morta sul colpo Annamaria Nerosi, la donna di 50 anni scivolata da una cresta in Val di Zoldo nel corso di un’escursione.

Montagna
(Simon Steinberger – Pixabay)

Amava la montagna e lo sport e proprio la sua passione le è stata fatale. Intorno alle 14 di ieri, mercoledì 23 giugno, si trovava con due amici nei pressi  della Cima di Mezzo. Per cause ancora da accertare avrebbe perso l’equilibrio precipitando nel vuoto.

Leggi anche —> Finisce in acqua durante un allenamento di kayak: muore ragazzo di soli 13 anni

Per la 50enne, titolare di un bed and breakfast a Erto, ma residente in provincia di Venezia, a Spineo, non c’è stato nulla da fare. Immediata la chiamata ai soccorsi sopraggiunti con l’elicottero del Suem 118 di Pieve di Cadore. Gli operatori, riporta la redazione de Il Corriere del Veneto, hanno individuato gli altri due escursionisti e dal luogo dell’avvistamento sono riusciti ad individuare la salma a circa 150 metri più in basso.

Leggi anche —> Drammatico incidente in moto: muore ragazzo di 18 anni

Attuando tutte le procedure di recupero, i soccorritori si sono imbracati e, tramite l’utilizzo di un verricello, sono scesi fino al punto in cui si trovava il corpo. Lo avrebbero posto, quindi, in una barella ed effettuato la risalita nel velivolo. La salma è stata trasportata a Pontisei dove ad attenderla vi era un carro funebre.

Ad assistere alle operazioni le autorità che adesso dovranno chiarire i tratti di quanto avvenuto. Annamaria Nerosi, poco prima di precipitare nel vuoto, aveva scattato alcune foto. Era fiera della sua impresa, aveva quasi raggiunto la tanto agognata vetta. Purtroppo, però, il destino aveva in serbo per lei ben altri piani.

Elisoccorso
Elisoccorso (Getty Images)

Il dramma si è, quindi, consumato sotto gli occhi degli amici sotto shock per l’accaduto. Purtroppo nulla hanno potuto per salvare la donna.