Denise Pipitone, il duro sfogo dei genitori contro il circo mediatico

Negli ultimi tempi si è ritornato a parlare di Denise Pipitone e i genitori della piccola scomparsa da Mazara del Vallo l’1 settembre 2004 sono stanchi del circo mediatico creatosi nuovamente intorno al caso 

Denise Pipitone testimonianze
Piera Maggio (Instagram @livenoncelagnugno)

Denise Pipitone non sembra trovare pace. D’altronde la piccola scomparsa da Mazara del Vallo l’1 settembre 2004 potrebbe essere ancora viva ma le speranze di ritrovarla ormai sono quasi nulle. Nonostante ciò negli ultimi tempi si è ripreso a parlare di lei e del caso a cui da 17 anni molte persone, italiane e non solo, si sono affezionate. Tutto il Paese spera ancora, come i genitori della bambina, di ritrovarla viva seppur con un’altra identità e un’altra famiglia.

Proprio negli ultimi mesi Piera Maggio e suo marito hanno dovuto fare i conti con varie segnalazioni e notizie rivelatesi poi delle bufale tra chi diceva che Denise poteva essere la ragazza russa molto somigliante a chi invece l’ha vista in un campo rom o con un bambino o in Ecuador. Insomma tutti falsi allarmismi di un circo mediatico che la famiglia della Pipitone poteva evitare di sopportare.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Denise Pipitone: nuovi testimoni in diretta, si pensa al peggio

Denise Pipitone, le parole dei genitori contro il circo mediatico

Denise Pipitone ragazza in Ecuador
Nuova svolta indagini Denise Pipitone in Ecuador (Biccy.it)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> La commozione di Piera Maggio a “La vita in diretta”: la reazione di Alberto Matano è sconvolgente

Poche settimane fa Piera Maggio aveva chiesto alla trasmissione “Quarto Grado” di non parlare più di sua figlia e del suo caso né di fare il suo nome, diffidando il programma di Rete 4. Sulla pagina Facebook ufficiale dei genitori di Denise è apparso quindi un post che recita così: “In tutti questi anni il nostro unico obiettivo è sempre stato la ricerca di Denise, non altro. La nostra vita privata non deve essere d’interesse pubblico, pertanto invito chiunque abbia un minimo di buonsenso ad astenersi e comprendere che noi siamo vittime di reato. Grazie. Piera Maggio & Pietro Pulizzi”.

Denise Pipitone
Piera Maggio (screenshot da Rai 3)

Si pensa che queste parole siano dedicate al circo mediatico creatosi intorno al caso. Un chiacchiericcio che non ha fine. C’è chi invece suppone che questo sfogo sia dedicato a Tony Pipitone, l’ex marito della Maggio, che dopo interi lunghi anni di silenzio ha deciso di andare in tv.