Haiti, agguato nella notte: ucciso il presidente Jovenel Moïse, ferita la moglie

In un agguato durante la scorsa notte, è stato ucciso il presidente di Haiti, Jovenel Moïse. La moglie rimasta ferita è stata trasportata in ospedale.

Presidente di Haiti Jovenel Moïse
Il presidente di Haiti Jovenel Moïse (Getty Images)

Durante la scorsa notte, è stato assassinato nella sua abitazione il presidente di Haiti, Jovenel Moïse. Da quanto si apprende, alcuni malviventi armati hanno fatto irruzione nella residenza ed hanno aperto il fuoco contro Moïse e la moglie. Per il presidente haitiano non c’è stato nulla da fare, mentre la coniuge rimasta ferita, è stata trasportata in ospedale. A confermare l’agguato è stato primo ministro di Haiti Claude Joseph che ha condannato pubblicamente l’accaduto.

Haiti, terrore nella notte: ucciso in un agguato il presidente Moïse, ferita la moglie

Lutto ad Haiti, dove durante la scorsa notte, tra martedì 6 e mercoledì 7 luglio, è stato assassinato il presidente Jovenel Moïse, che lo scorso 26 giugno aveva compiuto 53 anni.

Polizia
(Fleimax – Pixabay)

Secondo quanto riferito dalla stampa locale e dall’emittente statunitense Cnbc, un gruppo di uomini armati, non ancora identificati, ha fatto irruzione nella residenza privata del presidente haitiano ed ha aperto il fuoco uccidendo Moïse e ferendo la moglie, la First Lady Martine Moïse. Quest’ultima è stata trasportata in ospedale e non si conoscono ancora le sue condizioni di salute.

Leggi anche —> Aereo militare con oltre 90 persone a bordo si schianta al suolo: tragico bilancio

A confermare quanto accaduto la scorsa notte, il primo ministro di Haiti Claude Joseph. Il primo ministro ha condannato l’agguato pubblicamente definendolo, come riporta la Cnbc, un “odioso, disumano e barbaro atto”. Joseph ha poi aggiunto che la sicurezza nazionale di Haiti è sotto il controllo della polizia e delle forze armate. Infine, il primo ministro ha invitato tutta la popolazione a mantenere la calma, nonostante quanto avvenuto. Ora le autorità hanno avviato le indagini per risalire ai responsabili dell’agguato.

Leggi anche —> Attacco con coltello: i criminali gettano le due vittime nel fiume

L’assassinio di Jovenel Moïse avviene in un contesto economico, sociale e politico molto delicato per il paese caraibico che da mesi si ritrova a fronteggiare anche atti di violenza da parte delle bande criminali.

Entro la fine dell’anno si sarebbero dovute tenere le elezioni del nuovo presidente, dato che il mandato di Moïse era terminato ufficialmente nel febbraio scorso.