Renato Pozzetto per lui e per i suoi fan è il momento più triste: il motivo struggente

Oggi è un giorno triste per Renato Pozzetto, protagonista del film “Ragazzo di campagna”: scompare il palazzo della celebre abitazione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Artemio di Borgo Tre Case (@artemioilragazzodicampagna)

Una carriera ricca di successi contraddistingue il curriculum vitae di Renato Pozzetto, attore comico e cabarettista di diversi programmi tv.

La sua definitiva ascesa nel mondo dello spettacolo avviene con la recitazione in alcuni film. Da “Un povero ricco” a “Le comiche“, il regista milanese ha conquistato la platea a colpi di  simpatia e ironia, uniche ed esclusive dagli inizi degli anni ’80.

Tra le pellicole cinematografiche più rilevanti della sua splendida carriera ricordiamo certamente “Ragazzo di campagna“. La trama racconta di un contadino di nome Artemio, neo quarantenne e desideroso di uscire dalla monotonia campagnola che lo contraddistingue sin dalla nascita.

Il personaggio chiave del film decide allora di trasferirsi a Milano, alla ricerca di riscatto personale, con l’obiettivo di coronare i suoi sogni. Artemio, una volta completato il trasferimento al Nord si stabilisce all’interno di un appartamento di un palazzo a Bruzzano, vittima poche ore fa, di una inevitabile decisione del Sindaco Sala

LEGGI ANCHE -> Mediaset, dopo la Marcuzzi e la D’Urso un’altra presentatrice scontenta. Guai in vista

Renato Pozzetto dice addio allo storico monumento del film

LEGGI ANCHE -> Mediaset, dopo la Marcuzzi e la D’Urso un’altra presentatrice scontenta. Guai in vista

Un colpo a freddo per l’attore comico, Renato Pozzetto. Il palazzo milanese, protagonista di tantissime scene e riflessioni dell’inedita pellicola del 1984, “Ragazzo di Campagna” ha dovuto sottostare a decisioni estreme dell’amministrazione comunale di Milano.

Quell’edificio rappresentava per il protagonista e i tanti giovani emergenti della società, il cambiamento, la vita, la speranza di un futuro migliore.

Per ben venti anni è rimasto inagibile e disabitato, finchè il sindaco della città, Sala ha deciso di abbatterlo, per favorire le operazioni di ribonifica di quell’area territoriale, sita nel quartiere di Bruzzano.

Palazzo di Bruzzano ne il film Ragazzo di Campagna
Palazzo di Bruzzano ne il film Ragazzo di Campagna (YouTube)

La decisione del primo cittadino milanese ha rattristato dapprima il regista 80 enne, protagonista di grandi successi, poi i suoi fan che avevano preso a cuore, quel celebre grattacielo, simbolo del riscatto sociale.