Donna uccide il marito e confessa ai carabinieri il movente del delitto

Omicidio in una casa di Borghetto Borbera, in provincia di Alessandria: una donna avrebbe sedato e ucciso il marito di 64 anni.

Carabinieri
Carabinieri (marcodotto – Adobe Stock)

Avrebbe prima sedato e poi ucciso strangolandolo il marito di 64 anni. Questo quanto avrebbe messo in atto una 60enne nella serata di ieri in un’abitazione di Borghetto Borbera, in provincia di Alessandria. A chiamare i carabinieri sarebbe stata proprio la donna la quale avrebbe poi confessato il delitto, affermando di aver agito poiché stanca dei maltrattamenti subiti dal coniuge nel corso di questi anni. Per tali ragioni, la donna è stata sottoposta a fermo e accompagnata in carcere, mentre i carabinieri proseguono le indagini.

Alessandria, omicidio in un’abitazione: 60enne seda e strangola il marito

Omicidio nella serata di ieri a Borghetto Borbera, piccolo comune di circa 2mila abitanti in provincia di Alessandria. La vittima è un camionista di 64 anni, ritrovato senza vita all’interno della sua abitazione.

Carabinieri
(bepsphoto- AdobeStock)

Leggi anche —> Drammatico incidente durante i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia: morto un ragazzo

Secondo quanto riportano i quotidiani locali e la redazione de La Stampa, il 64enne sarebbe stato prima sedato e successivamente strangolato dalla moglie, una donna di 60 anni che era in casa insieme al figlio. La donna, dopo il delitto, avrebbe poi chiamato i carabinieri spiegando quanto accaduto.

In pochi minuti, presso l’abitazione sono arrivati i militari dell’Arma che hanno trovato il 64enne ormai privo di vita. Intervenuti anche gli uomini della sezione scientifica per i rilievi e gli accertamenti del caso. La moglie della vittima è stata accompagnata in caserma ed interrogata dagli inquirenti. A questi ultimi, scrive La Stampa, avrebbe confessato di aver ucciso il marito perché stanca delle continue violenze e maltrattamenti che avrebbe subito in questi anni insieme al figlio. La 60enne avrebbe poi spiegato che il figlio sarebbe estraneo al delitto.

Leggi anche —> Tragedia in un’abitazione: bambina muore all’interno di una piscina gonfiabile

Dopo l’interrogatorio, è stato emesso un fermo di indiziato di delitto nei confronti della donna che è stata accompagnata presso la casa circondariale Lorusso e Cutugno di Torino.

Carabinieri
Carabinieri (Getty Images)

Ora gli investigatori stanno indagando per far chiarezza sull’omicidio. Maggiori dettagli potrebbero emergere dall’esame autoptico sulla salma, disposto dall’autorità giudiziaria.