Pink Floyd, ricordando Syd Barrett: le curiosità sul diamante pazzo della band

Qualche giorno fa, il 7 luglio, è stato l’anniversario della morte di Syd Barrett, il diamante pazzo dei Pink Floyd, avvenuta quindici anni fa 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Pink Floyd (@pinkfloyd)

Era un autentico genio della musica, Syd Barrett dei Pink Floyd ha lasciato il segno anche post mortem. Era definito il diamante pazzo della band del Regno Unito per la sua sregolatezza, le sue follie e la sua genialità nel comporre canzoni, esibirsi e non solo. Uno come lui difficilmente nascerà di nuovo. Una goccia salterina in un oceano di persone uguali, in cui difficilmente si può incontrarne un’altra simile a lei. Un’eccezione, una perla rara, un diamante grezzo. Una persona fragile che lottava contro le sue pazzie ogni giorno e spesso queste ultime prendevano il sopravvento su di lui.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Tutti i tormentoni dell’estate 2021, da “Mille” a “Un bacio all’;improvviso” passando per “Loca”

Syd Barrett, le curiosità sul diamante pazzo dei Pink Floyd

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Pink Floyd (@pinkfloyd)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> “‘A Mano ‘e D10S”, i Foja fanno il pieno di visualizzazioni con il VIDEO dedicato a Maradona

Tra stravaganze e follie, come quella di aver rotto una chitarra in testa a una sua fidanzata, per cui gli altri coinquilini lo cacciarono di casa, cominciò a drogarsi di hashish, metaqualone e in seguito anche di eroina, LSD, cannabis e morfina, il tutto innaffiato da tanto alcol. Syd Barett morì a 60 anni di tumore al pancreas il 7 luglio 2006. Suo padre Max gli trasmise l’amore per la musica e la pittura. Fu lui a scegliere il nome dei Pink Floyd, scegliendo due dei suoi musicisti di blues favoriti Pink Anderson e Floyd Council, sebbene la versione data ai giornalisti fu molto diversa: raccontò che il nome della band glielo avevano suggerito gli alieni. I Pink Floyd furono molto amati da altri personaggi illustri del mondo della musica, David Bowie era tra i loro primi sostenitori.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Pink Floyd (@pinkfloyd)

Paul McCartney vestito da sceicco prese parte a uno spettacolo del gruppo inglese a Londra. Oltre a queste, c’è una curiosità alquanto bizzarra: nel 1975 quando andò dai suoi ex compagni e membri della band, Syd Barrett trascorse il tempo a lavarsi i denti.