Covid-19, il bollettino del 30 luglio: 6.619 nuovi casi e 18 morti

Il Ministero della Salute, nella giornata di oggi venerdì 30 luglio, ha comunicato i numeri dell’epidemia da coronavirus in Italia tramite bollettino.

Bollettino coronavirus mappa regione
(Ministero della Salute)

Aggiornato lo stato dell’epidemia da Covid-19 diffusasi in Italia da oltre un anno. Stando al bollettino odierno del Ministero della Salute, i casi di contagio dall’inizio dell’emergenza sono saliti a 4.343.519, ossia 6.619 unità in più rispetto alla giornata di ieri. Salgono anche i soggetti attualmente positivi che ammontano ad oggi a 82.962 (+4.478), così come i pazienti ricoverati in terapia intensiva: 201 in totale e più 7 rispetto a ieri. I guariti sono 4.132.510 con un incremento rispetto a ieri di 2.117 unità. Purtroppo continua ad aggravarsi il bilancio delle vittime nel nostro Paese con 18 decessi registrati nelle ultime 24 ore che hanno portato il totale a 128.047.

La Regione Campania, si legge nelle note, specifica comunica che 4 dei 5 decessi dichiarati oggi risalgono ad un periodo compreso tra Novembre 2020 e Maggio 2021. L’Emilia Romagna ha eliminato dal totale dei positivi 5 casi, (2 casi positivi a test antigenico ma non confermati da test molecolare e 3 in quanto giudicati non casi Covid-19). Anche il Friuli Venezia Giulia ha sottratto 1 caso, in quanto positivo al test antigenico ma non confermato da test molecolare.

La Regione Lazio segnala che i 4 decessi riportati in data odierna si riferiscono al mese di maggio. Infine, la Provincia Autonoma di Bolzano comunica che tra i 24 nuovi positivi, 6 derivano da test antigenici successivamente confermati da test molecolare.

Covid-19, bollettino: i numeri in Italia nella di giovedì 29 luglio

Stando ai dati, i casi di contagio complessivi erano 4.336.906. Salivano anche i soggetti attualmente positivi che ammontavano a 78.484, così come i ricoveri in terapia intensiva che erano in totale 194.

Coronavirus
(Getty Images)

Le persone guarite dall’inizio dell’emergenza erano 4.130.393. Il bilancio delle vittime saliva a 128.029.

La Regione Abruzzo, si leggeva nelle note, comunicava l’eliminazione di un caso in quanto paziente non Covid-19. Anche l’Emilia Romagna sottraeva 2 casi, in quanto positivi a test antigenico ma non confermati da test molecolare. Il Friuli Venezia Giulia eliminava 1 caso a seguito di revisione.
La Provincia Autonoma di Bolzano segnalava che tra i 40 nuovi positivi, 23 derivavano da test antigenici successivamente confermati da test molecolare. Infine, la Regione Puglia comunicava che alcuni casi confermati da test antigenico, essendo stati successivamente confermati da test molecolare, erano stati riclassificati tra quest’ultimi.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Coronavirus, il bollettino del 29 luglio: 6.171 nuovi casi di contagio e 19 decessi

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di mercoledì 28 luglio

Aggiornato mercoledì lo stato dell’epidemia da Covid-19 diffusasi nel nostro Paese. Stando al bollettino del Ministero della Salute, le persone risultate positive al virus complessivamente erano 4.330.739. In crescita anche i soggetti attualmente positivi che ammontavano a 74.161. Tornavano in calo i pazienti ricoverati in terapia intensiva. I guariti salivano a 4.128.568. Purtroppo continua ad aggravarsi il bilancio delle vittime giunto a 128.010.

La Regione Calabria, si leggeva nelle note, specifica che tra i nuovi casi di ieri, 10 erano stati recuperati da schede in archivio e si riferivano a periodi pregressi. L’Emilia Romagna eliminava 3 casi dal totale (2 positivi al test antigenico ma non confermati da test molecolare e 1 giudicato non caso Covid-19).

La Provincia Autonoma di Bolzano comunicava che tra i 25 nuovi positivi12 derivavano da test antigenici successivamente confermati da test molecolare. Infine, il Veneto segnalava che alcuni casi confermati da test antigenico, essendo stati successivamente confermati da test molecolare, erano stati riclassificati tra quest’ultimi.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, il bollettino del 28 luglio: 5.696 nuovi casi e 15 vittime

Monitoraggio Iss, sale Rt e indice dei contagi: la situazione italiana

Si conferma in salita il trend della curva epidemiologica. Anche questa settimana come le tre precedenti, secondo il monitoraggio dell’Iss e del Ministero della Salute, l’Rt in Italia si attesta all’1,57 contro l’1,26. In aumento anche l’incidenza settimanale che dai 40 casi della scorsa settimana passa a 58 ogni 100mila abitanti.

Per il momento il Ministro Speranza sarebbe a lavoro per emanare nuove ordinanze che però non dovrebbero andare a sconvolgere l’attuale quadro di misure. Questo soprattutto per quanto riguarda l’ingresso nel Paese. Resta ancora da sciogliere il nodo vaccini-scuole: la soluzione all’annosa vicenda dovrebbe giungere la prossima settimana.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, monitoraggio Iss: salgono ancora l’Rt e l’incidenza dei casi

Lamorgese, vaccini e Green Pass: “Controlli intensificati”

Opta per la linea dura il Ministro Lamorgese: i controlli ci sono sempre stati, ma adesso saranno intensificati. Per tale ragione, riporta Skytg24, stamane si è tenuto un vertice tra tutti i gabinetti dei principali Ministeri coinvolti per cercare di capire quale sia la strada migliore da percorrere. In primis rafforzare le verifiche negli aeroporti dove bisognerà attentamente verificare i Paesi di provenienza degli avventori.


Non sono mancate considerazioni anche in ordine alle manifestazioni no-vax non autorizzate. La Lamorgese ha affermato che le regole vanno rispettate. Il Governo, ha sottolineato il Ministro stando a quanto riporta la redazione di Skytg24, è a favore solo delle manifestazioni autorizzate, soprattutto per una questione di ordine pubblico.