Regno Unito batte il triste record di morti per droga

Lo riportano i dati statistici ufficiali su cocaina e oppiacei: Inghilterra, Galles e Scozia i maggiori epicentri nel 2020.

arrestato cocaina
Armi e droga (Skica911_Pixabay)

Le morti per overdose nel Regno Unito hanno raggiunto il livello più alto mai registrato lo scorso anno, lo ha riferito martedì l’Ufficio per le Statistiche Nazionali (ONS), con riferimento ai dati ufficiali sull’uso di sostanze stupefacenti quali cocaina e oppiacei. Le fonti registrano un totale di 4.561 decessi correlati alla droga suddivisi nei tre principali epicentri del 2020: Inghilterra, Galles e Scozia. A seguire maggiori dettagli.

LEGGI ANCHE >>> Ultraleggero si schianta vicino all’aerodromo di Sabot: 2 morti

Il problema della Scozia dalla “Generazione Trainspotting” al 2020

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Capo di una Ong trovato impiccato ad un albero: si indaga per omicidio

Il comunicato stampa sottolinea la triste realtà dell’Inghilterra, attualmente recisa in due. Il marcato divario divide in maniera netta il Nord dal Sud del Paese in termini di tasso di mortalità per abuso di droga, con un sensibile incremento nelle regioni del Nord Est; mentre la capitale Londra resta a livelli relativamente più bassi.

La Scozia, il Paese più settentrionale del Regno Unito, presenta il più alto tasso di mortalità per overdose in Europa: i dati riportano oltre 1.300 decessi nel 2020 legati all”uso di droghe. La cifra continua ad aumentare a ritmi vertiginosi da sette anni nonostante i considerevoli sforzi delle autorità scozzesi.

La situazione sul territorio scozzese è drammatica sin dal 1996, anno della crisi dell’eroina scozzese, esplosa sulla scena internazionale sin dall’uscita al cinema di “Trainspotting“, il cult di Danny Boyle ambientato a Edimburgo tra povertà urbana e tossicodipendenza. Più di vent’anni dopo, le vittime per overdose colpirono difatti la cosiddetta generazione Trainspotting“, che iniziò a fare regolarmente uso di eroina negli anni ’80 e ’90.

Il tasso di decessi correlati alla droga registra dal 2021 un ripido incremento in Inghilterra: l’ultimo dato segna un aumento del 60,9% rispetto al 2010. Nel 2020 il 79,5 decessi correlati alla droga per milione di persone: il tasso di genere è stato molto più alto negli uomini, con 109,7 decessi per avvelenamento da droghe registrati per milione, rispetto alle donne, 49,8 decessi per milione.

Quasi i due terzi dei decessi sono stati causati dall’abuso di sostanze stupefacenti illegali; mentre circa la metà di tutti i decessi per overdose registrati nel 2020 riguardava l’uso di oppiacei. La cocaina ha provocato la morte di 777 persone, il 9,7% in più rispetto all’anno precedente. L’eroina e la morfina erano gli oppiacei più frequentemente citati nei dati statistici, con ben 1.337 decessi.

Droga
Droga (Getty Images)

Geograficamente, il tasso più alto di decessi per abuso di droga è stato osservato nell’Inghilterra nord-orientale (104,6 morti per milione), con il tasso più basso osservato a Londra (33,1 morti per milione).

Fonte Le Monde, Euronews