I tragici effetti dell’uragano Ida, New York sott’acqua: almeno 8 morti

Secondo il National Weather Service (NWS) il Central Park ha registrato lo spaventoso record di 80 mm di pioggia in un’ora.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da A24com (@a24noticias)

Strade allagate e stazioni della metropolitana sott’acqua: sono le tragiche conseguenze di Ida, l’uragano che ha travolto la costa del nord-est degli Stati Uniti, costringendo le autorità locali a cancellare voli e a dichiarare lo stato di emergenza. Tra le aree più colpite vi è anche il grande centro finanziario di New York, letteralmente travolto dalle inondazioni figlie della tromba d’aria di categoria 4. L’uragano aveva già colpito la costa della Louisiana nel fine settimana: l’allarme di grande disastro federale nel territorio è stato approvato dallo stesso presidente Joe Biden.

NON PERDERTI ANCHE >>> Nigeria: oltre 70 studenti di liceo rapiti da uomini armati

80 mm in 60 minuti a Central Park

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> 14enne salva una famiglia da un incendio: “mi ha ispirata una serie tv” – FOTO

Stato di emergenza anche per New York, dichiarazione annunciata dalla neonominata governatrice locale Kathy Hochul, in carica dal 24 agosto 2021. Il comunicato riecheggia anche in rete, il cui tweet ufficiale riporta: “Dichiaro lo stato di emergenza per aiutare i newyorkesi colpiti dalla tempesta.” La tempesta Ida è l’uragano di categoria 4 che ha colpito gli Stati Uniti meridionali la scorsa domenica. Dal 30 agosto, il tornado non si è arrestato: la sua coda ha continuato in direzione nord, seminando violente trombe d’aria e piogge torrenziali a nuovi territori. Tra le aree più colpite vi è la nota capitale economica americana.

Strade allagate, auto e spazzatura galleggianti: le impressionanti immagini delle inondazioni nella Grande Mela hanno fatto il giro del mondo. Foto preoccupanti, così come i dati riportati dal National Weather Service (NWS), le cui stime annoverano lo spaventoso record di circa 80 mm di pioggia in un’ora a Central Park. La vita a New York è letteralmente bloccata: il servizio metropolitano, un continuo flusso di cascate d’acqua, è temporaneamente sospeso per inagibilità. Secondo quanto riportato dai media locali, l’uragano ha letteralmente sommerso New York. Il bilancio provvisorio della polizia conta almeno 8 vittime nella sola New York.

Uragano
(Getty Images)

Gli uragani sono molto frequenti negli Stati Uniti meridionali. Tuttavia, le ultime dichiarazioni degli scienziati avvertono un pericoloso aumento della frequenza delle trombe d’aria. Il fenomeno, figlio del cambiamento climatico, rappresenta una minaccia crescente per tutte le comunità costiere del Pianeta.

Fonte NDTV