Foto impressionanti: brasiliani cercano cibo tra carcasse di animali

Le immagini mostrano il nuovo volto del Brasile: piegato dall’aumento dell’inflazione il Paese è sull’orlo di una crisi umanitaria senza precedenti.

 

View this post on Instagram

 

Un post condiviso da Grupo Esperançar (@grupo.esperancar)

Nuove foto e video condivise sui social media mostrano il terribile volto del Brasile. Le immagini che ultimamente popolano i principali social networks sono emblema di una popolazione sull’orlo di una crisi umanitaria senza precedenti. Piegato dalla sfida pandemica, l’ampio Paese sudamericano è tra i più colpiti dal coronavirus; ma oltre alla pandemia, anche l’inflazione è complice dell’impressionante situazione in cui versa oggi lo Stato del Sud America. La crisi economica innescata dal Covid-19 sta lentamente stritolando il Paese e la morsa si stringe ancora di più con il recente allarme inflazionistico. 

NON PERDERTI ANCHE >>> Nuovo attacco a Jalalabad: 4 morti, tra questi un giornalista e un bambino

Brasile, aumentano i senzatetto: 40 mila a San Paolo

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Eruzione Cumbre Vieja: nuove bocche alterano la mappa dell’isola

Le immagini sono apparse sui giornali O Globo ed Extra, che le hanno pubblicate anche in prima pagina con il titolo ” Brasile 2021: il dolore della fame”. 

Foto e video pubblicati in rete mostrano residenti brasiliani ridotti alla fame alla ricerca di cibo tra scarti di macelleria accatastati. Le immagini scioccanti stanno diventando il simbolo delle difficoltà in cui versa il popoloso Brasile: la situazione fuori controllo mostra la cruda realtà di una crisi umanitaria senza precedenti. Gli scatti, del fotogiornalista Domingos Peixoto, riprendono un uomo accosciato in un container di un camion su un’accozzaglia di carcasse di animali: l’uomo è immerso in una montagna di ossa, carne di scarti e interiore. I resti, prelevati dai supermercati, sono di solito destinati alle fabbriche di sapone e cibo per animali.

Certi giorni vorrei piangere” – ha confessato il conducente del camion José Divino Santos al fotoreporter Domingos Peixoto e al cronista Rafael Nascimento de Souza del giornale Extra. L’automobilista racconta la disperazione dei cittadini brasiliani: “Prima mi chiedevano se potevo dare loro qualche osso per i loro cani. Oggi mi implorano e mi chiedono qualche scarto perché questa volta sono loro a essere affamati.”

A lungo preso sottogamba dal presidente Jair Bolsonaro, il coronavirus ha provocato oltre 600.000 morti in Brasile.

brasile
Cimitero Brasile (Getty Images)

Attualmente si contano almeno 19.000 persone ridotte alla fame: nella sola città di San Paolo si contano almeno 40 mila senzatetto.

Fonte Infobae