Cristiano Ronaldo, causa di stupro: arriva la svolta. Importante decisione nel caso

Arriva un’importante decisione nella causa di stupro in cui è coinvolto Cristiano Ronaldo. La grande svolta del caso ha stupito tutti. Ecco cosa è accaduto. 

cristiano ronaldo psg
Cristiano Ronaldo (Getty Images)

Sospiri di sollievo e attimi di gioia. Cristiano Ronaldo ha allentato la tensione a seguito di un’ottima notizia che sembra chiudere un buio capitolo giudiziario di cui è stato protagonista per anni.

Il campione portoghese è al centro di una causa legata a un suo presunto stupro, indetta nel 2009 da Kathryn Mayorga. A riportare importanti aggiornamenti in merito al caso è stato il Daily Mail.

Una prima soluzione nella vicenda, che ha fatto tremare il fuori classe per molto tempo, è arrivata nel 2010, anno in cui era stata stata individuata una prima soluzione che prevedeva il pagamento da parte del calciatore di 300 mila euro e un l’obbligo di segretezza.

Ma nel 2018, la Mayorga aveva dato il via a una seconda causa. Considerata dai legali incapace di stipulare un accordo che prevedesse l’obbligo di riservatezza, la cifra richiesta si era alzata notevolmente arrivando a un risarcimento pari a 60 milioni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Nations League, tutto sul nuovo torneo Uefa: precedenti e statistiche di Italia-Spagna

Cristiano Ronaldo e la causa di stupro: nuova svolta positiva

Cristiano Ronaldo sembra vedere la luce in fondo al tunnel, dopo anni in cui la causa di stupro di Kathryn Mayorga gli soffia sul collo. Da quel 2009, l’anno in cui era iniziata la vicenda, il fuoriclasse si è sempre dichiarato innocente ribadendo la sua estraneità negli accadimenti che secondo l’accusa lo avrebbero coinvolto.

La Mayorga avrebbe avuto rapporti con lui con consenso, e i legali del portoghese avevano richiesto l’archiviazione del caso. Ma Kathryn non si era arresa e si era appellata a una documentazione rubata legata a una conversazione avvenuta tra il calciatore e i suoi avvocati.

A risolvere la questione è stato il giudice federale del Nevada, Daniel Albregts stabilendo l’innocenza di Cristiano e decidendo per l’archiviazione del caso. Una scelta presa anche a seguito del comportamento scorretto degli avvocati della Mayorga.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Serie A, la visione delle gare torna su Sky? Pensiero clamoroso di Dazn

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo -foto instagram

Un grande colpo per il fuoriclasse e i suoi legali, che dovranno aspettare tuttavia la parola finale del giudice distrettuale del Nevada, Jennifer Dorsey. La Mayorga ha a disposizione due settimane per opporsi alla decisione del giudice, ma se non si muoverà in tal senso, il caso sarà chiuso e il calciatore porterà a casa la vittoria, liberandosi del caso giudiziario dopo molto tempo.