Intossicazione mortale da alcol adulterato: 17 vittime

Si tratta di un fenomeno frequente nel vasto territorio dello Stato transcontinentale: il bollettino annuale è drammatico.

polizia russa
Polizia russa (Getty Images)

Tragedia nel sud della Russia, dove 17 persone sono morte a seguito di una grave forma di intossicazione da alcol adulterato. Il drammatico evento si è verificato nell’oblast’ di Orenburg, nella parte sud-orientale della parte europea sul fiume Ural, capoluogo della omonima regione amministrativa. Si tratta di un fenomeno estremamente frequente nel vasto territorio del più grande stato transcontinentale della Terra. Secondo le stime ufficiali riportate, ogni anno si contano da 35.000 a 42.000 decessi per eccesso di alcol adulterato.

NON PERDERTI ANCHE >>> Morta Ndakasi: la gorilla più amata dal web si è spenta a 14 anni

17 vittime per alcol adulterato: il risultato dell’inchiesta

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Identificato Zodiac: il serial killer della California ha finalmente un volto

Stando a quanto si apprende dalle dichiarazioni degli inquirenti adibiti alla risoluzione delle indagini, la sostanza rilevata nei corpi delle vittime è da tre a cinque volte superiore alla dose considerata letale. L’informazione è stata confermata dalle autorità locali, il cui rapporto cita i risultati dell’inchiesta. Secondo quanto riporta il comunicato, gli ispettori hanno rilevato nelle 17 salme la presenza di metanolo. L’alcol metilico, conosciuto anche come alcol di legno, è un prodotto altamente tossico per l’essere umano. Questo elemento, il più semplice degli alcoli, è difatti la causa principale del decesso dei malcapitati: se ingerito oltre gli 0,3/1 g per kg di peso corporeo, la dose provoca la depressione letale del sistema nervoso centrale.

Al momento sono stati arrestati tre sospetti tra cui un produttore di alcol adulterato e due commessi. La notizia trova risonanza nella nota del comitato investigativo russo, i cui membri hanno inoltre precisato il sequestro di oltre 1.200 bottiglie adulterate durante la perquisizione di un magazzino. Questo evento non è isolato. In Russia, infatti, sono assai frequenti gli incidenti mortali a seguito dell’abuso di alcol dal mercato nero. Le vittime appartengono per lo più a categorie sociali più svantaggiate, alle quali non è concesso con facilità l’accesso agli alcolici di maggior qualità. La normativa è stata inasprita dalle autorità dopo la tragedia del 2016, dove una sessantina di persone sono state uccise in Siberia per aver ingerito alcol contraffatto contenente metanolo.

polizia russa
Polizia russa (Getty Images)

Nonostante l’intervento legislativo, il problema persiste ancora in diversi paesi della Federazione Russa e provoca ogni anno migliaia di morti.

Fonte 7 News