Drammatico incidente sulla strada: ciclista in pericolo di vita

La vittima, un ciclista di 78 anni, è stata travolta questa notte da un pirata della strada: il paziente è in condizioni gravissime.

Bici
(nukul2533 – Adobe Stock)

Un’altra tragedia stradale a Ferrara. L’incidente è avvenuto nella notte tra venerdì 15 e sabato 16 ottobre. Secondo i primi elementi citati dal La Nuova Ferrara, la vittima è un ciclista di 78 anni. Stando a quanto si apprende dal notiziario locale, il biciclo è stato probabilmente investito da un’auto pirata. L’uomo investito in sella alle sue due ruote è stato trasferito d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale più vicino per il ricovero nel reparto di rianimazione. Le sue condizioni sono gravissime: lo conferma la fonte del centro ospedaliero della frazione ferrarese di Cona: il paziente è ancora in pericolo di vita.

NON PERDERTI ANCHE >>> Tragico frontale tra auto e bus: morto un 28enne

Pedoni e Ciclisti al primo posto negli incidenti mortali

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Incidenti sul lavoro, altre 4 vittime. Draghi: “numeri inaccettabili”

Ancora ricoverato al reparto di rianimazione, il 78enne resta in pericolo di vita per le gravi lesioni riportate a causa dell’incidente di questa notte. Secondo i primi elementi, il paziente, che al momento sta lottando per la vita, è stato travolto con ogni probabilità da un pirata della strada. La notizia collima con le informazioni riportate dai notiziari locali, le cui fonti precisano l’orario dell’incidente all’1:15 di notte, in via Pomposa.

Le ricostruzioni confermano che la vittima è stata investita mentre pedalava in sella alla sua bicicletta: l’impatto è stato violentissimo; l’automobilista pirata si è poi dato alla fuga senza prestare soccorso al 78enne ferrarese. Il ciclista è stato ritrovato a terra dai Carabinieri e dalla squadra del 118: trasferito in codice rosso al pronto soccorso del centro ospedaliero estense, le sue condizioni restano gravissime.

I ciclisti condividono insieme ai pedoni il primo posto nella classifica mondiale degli incidenti mortali. I dati preoccupano anche l’Italia: l’ultima a perdere la vita su un biciclo nel nostro Paese è stata Emanuela Brahja. La ragazzina di 11 anni, 12 a dicembre, è deceduta lo scorso lunedì 11 ottobre a Campodarsego, Padova. La vittima è morta mentre rincasava in sella alla sua bicicletta la sera dell’11 ottobre, intorno alle 19:00, travolta da un furgone Mercedes guidato da un 36enne.

Bici
(Free-Photos – Pixabay)

Il caso è stato affidato ai carabinieri, attualmente mobilitati nella ricostruzione delle dinamiche dell’incidente: resta aperta la caccia al pirata della strada che ha investito il 78enne ferrarese.

Fonte: La Nuova Ferrara