Dramma in un’abitazione: ragazzo si toglie la vita dopo una lite con i genitori

Un ragazzo di 19 anni di San Salvatore Telesino (Benevento) è morto in ospedale dopo essersi sparato alla testa in seguito ad una lite con i propri genitori.

Ambulanza
Ambulanza (Marcodotto – AdobeStock)

Non ce l’ha fatta il ragazzo di 19 anni che si trovava ricoverato in ospedale a Napoli dopo essersi sparato con una pistola in casa. La tragedia si è consumata all’alba di domenica mattina a San Salvatore Telesino, in provincia di Benevento. Il giovane, stando a quanto ricostruito, era tornato nella propria abitazione dopo un sabato sera trascorso con gli amici. Dopo aver litigato con i genitori per essere rientrato tardi, il 19enne avrebbe preso la pistola del padre e si sarebbe sparato alla testa. Immediatamente soccorso, il ragazzo è stato portato in ospedale, dove è deceduto nel pomeriggio di ieri.

Benevento, litiga con i genitori dopo essere tornato tardi a casa: ragazzo si toglie la vita

Un colpo di pistola alla testa dopo una banale lite con i propri genitori. Si è tolto la vita così Pier Francesco Carofano, un ragazzo di soli 19 anni di San Salvatore Telesino, comune in provincia di Benevento.

Pistola
(edwardolive – Adobe Stock)

Il ragazzo, secondo quanto riporta la stampa locale e la redazione de Il Quotidiano del Sud, dopo un sabato sera trascorso con alcuni amici era tornato a casa all’alba di domenica 24 ottobre. Qui avrebbe discusso con i genitori, che lo avrebbero rimproverato per essere rincasato tardi. Subito dopo, Pier Francesco sarebbe andato nella sua cameretta e, impugnata una pistola legalmente detenuta dal padre, si è sparato alla testa. I genitori hanno lanciato l’allarme chiamando i soccorsi.

Leggi anche —> Ragazzo di 15 anni trovato morto in casa: indagano i carabinieri

Presso l’abitazione sono arrivati gli operatori sanitari del 118 che hanno trasportato d’urgenza il 19enne presso l’ospedale San Pio di Benevento. I medici, considerate le gravissime condizioni, hanno disposto il trasferimento in eliambulanza all’Ospedale del Mare di Napoli, dove è stato ricoverato nel reparto di rianimazione. Purtroppo, i tentativi di salvargli la vita si sono rivelati inutili: il cuore di Pier Francesco ha smesso di battere nel pomeriggio di ieri, lunedì 25 ottobre.

Leggi anche —> Tentativo di furto in una villetta culmina in tragedia: uomo ucciso con un colpo di fucile

Su quanto accaduto stanno indagando i carabinieri, sopraggiunti insieme ai soccorsi presso l’abitazione. I militari dell’Arma, riporta Il Quotidiano del Sud, hanno effettuato gli accertamenti del caso e sequestrato l’arma utilizzata dal giovane.

Carabinieri
Carabinieri (Federico – AdobeStock)

Sotto choc l’intera comunità di San Salvatore Telesino che, appresa la notizia, si è stretta al dolore dei familiari del 19enne.