Rita Dalla Chiesa sul coming out di Alberto Matano: “L’ho amato più di sempre”

Rita Dalla Chiesa ha condiviso un lungo post su Instagram in cui ha mostrato grande affetto verso Alberto Matano e il suo coming out a “La vita in diretta”

Alberto Matano
Foto da Instagram

A “La Vita in diretta” Alberto Matano ha espresso con grande emozione il suo dispiacere e disgusto verso il voto contrario al Ddl Zan.

Dopo aver mandato in onda un servizio in cui si raccontavano gli ultimi recenti episodi di omofobia il conduttore ha pronunciato le seguenti parole visibilmente commosso: “Storie come queste mi fanno particolarmente male. Perché è successo anche a me quando ero adolescente, l’ho provato sulla mia pelle, so cosa significa. Mi auguro che con il contributo di tutti, su un tema così importante, ci possa essere un supplemento di riflessione. Lo dobbiamo anche a quelle persone che abbiamo appena visto”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Ddl Zan affossato dal Senato: respinta la legge contro l’omotransfobia

Rita Dalla Chiesa e altri colleghi esprimono vicinanza ad Alberto Matano

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Zan, dopo lo stop al Senato del ddl: “Italia Viva flirta con la Lega”

Con un lungo post Rita Dalla Chiesa presente a “La vita in diretta” ha espresso la sua vicinanza e stima al collega Matano: “Oggi ho amato più di sempre Alberto Matano, e il suo bisogno di difendere tutte quelle persone e quelle famiglie che, da ieri sera, sono state lasciate sole a combattere una battaglia che speravano di vincere. La battaglia dei diritti umani”.

La giornalista ha fatto riflettere sul fatto che mentre i politici contrari a una legge del tutto necessaria esultavano come se fossero allo stadio, “migliaia di anime belle” erano di nuovo “messe all’angolo” mentre “la loro sofferenza” veniva “calpestata”.

Anche Mara Venier ha voluto omaggiare Alberto Matano e il suo discorso, condividendo il video della puntata di ieri, commentando con un semplice cuore, che vale più delle parole.

Alberto Matano
Alberto Matano Foto da Instagram

L’Italia politica dimostra ancora una volta di non essere all’altezza dei bisogni e diritti di quella che proprio una minoranza non è visto le decine di migliaia di anime belle che hanno invaso le strade di Roma, Milano e di altre città italiane per far sentire la propria voce.