Colore e consistenza della cacca: tutte le sfumature per capire cosa non va del tuo corpo

Lo sapevi che non tutte le cacche sono uguali? E già! Ne esistono almeno 6 di forma, consistenza e colore diverse. Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere sul tuo scarto

w.c. – pixabay

Sembrerà strano ma la consistenza, la forma, il colore e l’odore delle nostre feci, ci dicono se siamo o meno in salute. Molti pensano che defecare sia un atto passivo, in realtà non è proprio così.

Le feci rappresentano il materiale di scarto che il nostro corpo ha prodotto, proprio come una famiglia produce la spazzatura! Tutto il cibo non assimilato dal nostro organismo subisce un processo di trasformazione, il percorso è lungo 7 metri e si conclude nel colon, dove gli scarti vengono disidratati e indotti all’espulsione.

Sapevi che per fare la cacca nel modo giusto devi assumere un angolo di 35°? Questo perché quando ci sediamo sul gabinetto a 90° o 50° l’ultima parte di intestino viene strozzata. Per evitare problemi come emorroidi, colon irritabile, cancro all’intestino e meteorismo è necessario appoggiare i piedi su uno sgabello alto almeno 30 cm così da facilitare naturalmente la fuoriuscita delle feci.

Come devono essere le feci per stare in salute?

colore feci - immagine dal web
colore feci – immagine dal web

Dopo aver defecato è importante che tu dia un’occhiata alla situazione che si presenta, evita di allarmarti, stiamo parlando della tua cacca e conoscere il suo stato ti aiuterà a capire se stai bene o devi recarti da uno specialista.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Igiene intima, troppi bidet fanno male! Tutta la verità di questa abitudine italiana e non solo..

Per quanto riguarda la forma delle feci, è importante considerare:

  • Forma normale. Uguale al colon/retto, la forma richiama quella di un cilindro lungo all’incirca 10/15 cm e largo 4 cm. La consistenza deve o comunque dovrebbe essere soffice.
  • Palline. Questa forma richiama quella delle biglie, piccole palline molto dure e disidratate. Quando defechiamo palline il nostro corpo è disidratato ed abbiamo bisogno di aggiungere fibre e legumi alla nostra alimentazione.
  • Salsicciotti monodose. Come nel caso delle palline, i piccoli salsicciotti evidenziano il fatto che tu sia dissertato. Soprattutto se duri ti stanno dicendo che soffri di stitichezza.
  • Salsiccia con crepe. Non c’è da preoccuparsi, è normale che le feci presentino delle crepe o striature, l’importante è che non siano eccessivamente dure.
  • Frammenti morbidi. Nulla di strano, anche perché se sono morbidi e ben definiti vuol dire che stai bene ma che hai bisogno di liberarti diverse volte al giorno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Tirare l’acqua dopo aver fatto pipì non è corretto: scopriamo il motivo

  • Salciccia liscissima. Stai bene, continua a mangiare frutta, verdura, fibre, legumi e a bere tanta acqua.
  • Acquose. Hai la diarrea e devi correre ai ripari. Sati perdendo troppa acqua e rischi la disidratazione. Se il problema dura più di tre giorni contatta il tuo medico curante, ti aiuterà a capire la cura più adatta a te.
  • Piccoli frammenti frastagliati ma morbidi. Se hai mangiato troppi grassi è normale avere le feci molto morbide, quasi non formate del tutto. Una volta ogni tanto non succede nulla ma se capita spesso il tuo pancreas deve essere controllato.
bidet - pixabay
w.c.- pixabay

Anche il colore delle feci è molto importante, non solo la forma.

  • Marrone. Tutto regolare, il colore è dato dai succhi digestivi
  • Nere. Se il colore è molto scuro potresti avere delle emorragie nel tratto gastrointestinale ed hai digerito il sangue. Potrebbe anche non essere così, in quanto il colore nero è dato da alcuni alimenti. Controlla la situazione per 3/4 giorni e poi parlane con il tuo medico curante.
  • Verdi. Se le feci sono soffici e ben formate dipende dalla verdura, se hai la diarrea verde hai un’infezione nel tratto intestinale. Contatta il medico.
  • Rosse. Se hai mangiato rape o mirtilli o comunque cibi rossi è tutto nella norma. In caso contrario c’è del sangue fresco. Vai dal medico.
  • Grigie. Potresti avere problemi alla cistifellea poiché mancano i succhi digestivi. Anche in questo caso vai dal medico.
  • Gialle. Potresti avere un’infezione in atto alla cistifellea o all’intestino, in ogni caso ti serve un medico.

Dopo aver controllato la forma ed il colore è arrivato il momento dell’odore. Se il tuo olfatto sente un odore putrido e decisamente pungente, è il caso di fare qualche accertamento. L’odore delle feci non è gradevole ma non deve nemmeno stordirti.