Sudafrica: morto il veterano anti-apartheid Ebrahim Ismail Ebrahim

Si è spento all’età di 84 anni Ebrahim Ismail Ebrahim, morto questo luendì (6 dicembre) dopo una lunga malattia. 

Sudafrica: morto il veterano anti-apartheid Ebrahim Ismail Ebrahim
Lotta contro l’Apartheid (Getty Images)

 

Ebrahim Ismail Ebrahim, veterano anti-apartheid, si è spento all’età di 84 anni nella sua abitazione dopo una lunga malattia. La triste notizia è stata annunciata tramite un comunicato dall’African National Congress (ANC), il partito al governo. Fondato nell’8 gennaio 1912, in piena lotta contro l’apartheid, il partito è uno tra i più importanti del Paese, rimasto ai vertici dell’esecutivo dalla caduta di tale regime, avvenuta nel lontano 1994, a oggi.

NON PERDERTI ANCHE >>> Scandalo a Westminster: ritrovate tracce di cocaina in Parlamento

Si è spento un grande rivoluzionario

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Carl Niehaus (@niehauscarl)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> L’ex leader democratica Aung San Suu Kyi condannata a 2 anni di carcere

La morte di Ebrahim Ismail Ebrahim ha sconvolto l’intera comunità locale. L’ex combattente aveva trascorso parte della sua vita nel centro penitenziario di Robben Island, proprio come Nelson Mandela, con il quale condivise alcuni anni di prigione. Secondo quanto riporta il comunicato ufficiale di ANC, Ebrahim Ismail Ebrahim è morto dopo una lunga malattia nella sua casa di Johannesburg, la città più grande del Sudafrica e capitale della provincia di Gauteng. Il partito sudafricano lo ha ricordato come “un veterano dell’ANC, un patriota che ha servito il suo Paese con umiltà, dedizione e distinzione.”

Nato il 1 luglio 1937, l’attivista di origine indiana ha percorso una carriera simile a quella dei Grandi nella lotta al regime di segregazione razziale. Dalla protesta nonviolenta alla lotta armata sotto l’apartheid, Ebrahim Ismail Ebrahim fu arrestato nel 1963 per sabotaggio e incarcerato a Robben Island per quindici anni. Rilasciato nel 1979, all’età di 42 anni, ma fu nuovamente arrestato nel 1989: alla fine degli anni ’80, quando si unì all’ANC in esilio, l’ex combattente fu rapito da agenti dell’apartheid nel vicino Swaziland, nell’Africa meridionale, e condannato per tradimento. In prigione incontrò Nelson Mandela, incarcerato dal 1964 per 27 anni, e un altro futuro presidente sudafricano, Jacob Zuma.

Sudafrica: morto il veterano anti-apartheid Ebrahim Ismail Ebrahim
Lotta contro l’Apartheid (Getty Images)

Ebrahim Ismail Ebrahim uscì definitivamente da Robben Island nel 1991. In seguito si inserì al governo dopo le prime elezioni democratiche del Sud Africa nel 1994.