Movimento 5 Stelle, cannabis ed eutanasia: Conte in contrasto con Grillo?

Il leader del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte avrebbe assunto una posizione, su cannabis e eutanasia, diversa da quella del fondatore Beppe Grillo.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte (Getty Images)

Giuseppe Conte non sentirebbe propriamente sue le battaglie su cannabis ed eutanasia. Due argomenti molto caldi che ormai da decenni hanno spaccato il panorama politico italiano e che adesso sono arrivati a minare anche la stabilità interna del Movimento 5 Stelle. Beppe Grillo, infatti, da sempre si è detto favorevole alla loro legalizzazione, ma l’Avvocato del Popolo non sarebbe sulla stessa lunghezza d’onda.

Eutanasia e Cannabis, Conte idee diverse da Grillo: nuova spaccatura nel Movimento 5 Stelle?

Beppe Grillo
Beppe Grillo (screen Facebook – Beppe Grillo)

Giuseppe Conte, riporta Il Corriere della Sera, intervistato da Ivan Grieco sulla piattaforma Twitch avrebbe espresso il suo parere sui referendum relativi a cannabis ed eutanasia. Due temi fortemente cari al Movimento 5 Stelle che, sin dalla sua fondazione, si era schierato a favore della legalizzazione di una e del riconoscimento dell’altra.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Presidente della Repubblica, l’asso nella manica di Salvini: il piano della Lega

Eppure l’Avvocato non sarebbe così in linea con il pensiero pentastellato. Conte, sul punto avrebbe sottolineato che nel caso specifico lo strumento referendario – come previsto dalla legge- si presta ad “un si e un no” e che per materie come queste si ridurrebbe tutto nell’eliminare “solo un frammento di norma” circostanza per lui non ideale stante la complessità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ancora tensioni nel Movimento 5 Stelle: le dichiarazioni di Conte fanno infuriare i grillini

Dichiarazioni che hanno ovviamente scosso i suoi, considerato il grande investimento fatto dal Movimento sulla questione. Beppe Grillo, solo qualche mese fa, aveva invitato a sottoscrivere la petizione per il referendum sulla cannabis.

Eppure, il pensiero dell’ex premier non si risolverebbe in questo breve inciso. Il leader dell’M5S è stato molto chiaro: “Siamo in prima fila per promuovere un testo che è stato licenziato dalla Commissione”, riporta Il Corriere della Sera, “un testo – ha proseguito Conte- equilibrato perché richiama l’importanza delle cure palliative: la prima cosa è alleviare la sofferenza”. Questo quanto all’eutanasia.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte (Getty Images)

In merito alla Cannabis avrebbe sottolineato come, invece, sia necessario attivare delle campagne di sensibilizzazione per scongiurare degli abusi da parte dei più giovani. Sull’uso ricreativo, ha chiosato Conte, bisognerà aprire un discorso all’interno del partito, perché neanche lui avrebbe una posizione ben precisa.

IL TG DI YESLIFE, LE PRINCIPALI NOTIZIE DEL GIORNO – IL VIDEO

Impostazioni privacy