Marco Stabile a Yeslife: “Michelle Hunziker merita il successo perché…”

Intervista esclusiva a Marco Stabile, il giudice di “All togheter now” ha raccontato la sua esperienza in tv

marco stabile intervista
Marco Stabile (Ufficio stampa)

Attore e cantante, Marco Stabile è molto conosciuto dal pubblico italiano per aver lavorato a fianco di colleghi come Paolo Ruffini, Renato Zero e tanti altri ancora. Ha appena terminato un’esperienza fantastica a “All togheter now” ed ha pubblicato il brano dal titolo Happy-Xmas in occasione delle feste natalizie.

Abbiamo avuto l’occasione di fare qualche domanda all’artista che ha raccontato alcuni retroscena della sua carriera e spoilerato i suoi prossimi progetti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Orrore in Mozambico: gruppo di jihadisti decapita un pastore evangelico

marco stabile intervista
Marco Stabile (Ufficio stampa)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Tragedia davanti ad un locale: due ragazzi travolti e uccisi da un’auto

Caro Marco come ci si sente ad essere uno dei giudici del muro di “All together now”

Il motore principale di questa esperienza è il divertimento. Nonostante sia un game show, una gara, l’energia è sempre molto positiva e poi si parla di musica e talento due argomenti che mi accendono sempre .

Ci sono tanti artisti con percorsi diversi, diciamo che lo scambio è sempre interessante.

Un programma che sta riscontrando ottimi risultati, secondo te qual è la chiave del successo? 

Credo che sia un mix di motivazioni. Il cast che desta molto interesse, il meccanismo del punteggio che fa scendere e salire i concorrenti, la musica che é assoluta protagonista e infine, non per rilevanza, Michelle Hunziker che è una forza della natura.

Sul set hai conosciuto artisti di un certo spessore, chi è il tuo preferito? 

Sono davvero tanti non saprei scegliere. Ho girato da poco una commedia per il cinema che sarà nelle sale la prossima primavera: Un mondo sotto Social di A. Vitrano e C. Casisa in arte I soldi spicci. La mia partner è Giulia Gorietti. Fin dal primo ciak c’è stata un’intesa davvero speciale che si è trasformata in una vera amicizia. Ci siamo divertiti moltissimo.

Ho incontrato davvero tantissimi artisti nel mio percorso, quello che mi piace fare è concentrarsi sempre sul momento presente e godere di quello che accade.

Michelle Hunziker è una delle conduttrici più amate e seguite degli ultimi anni, com’è stato conoscerla? 

La cosa meravigliosa di Michelle è che la sua energia dalle prove alla messa in onda è sempre up. Ha una passione incredibile per il suo lavoro e si vede di continuo. Merita tutto il successo che ha e poi è raro trovare una donna così bella e così simpatica.

Passiamo ad Happy Xmas, un segno di rinascita, un Natale nuovo sotto ogni punto di vista…è così ? 

Il Natale è una festività che mi piace particolarmente, e credo che questo brano sia per le parole sia per la melodia sia davvero uno dei più belli. Perché è vero a Natale si fanno sempre bilanci, si fanno delle promesse a se stessi e ci si butta nella speranza che é la cosa che dovremmo nutrire sempre tutti.

La speranza che il film della nostra Vita abbia proprio quelle scene che sogniamo da sempre.

Hai altri progetti a cui stai lavorando? Puoi spoilerarci qualcosa ?

Posso dirvi che questo assurdo periodo di pandemia mi ha portato un po’ dove sognavo da tempo. Ho vari progetti cinematografici che potrete vedere il prossimo anno.

Di questo sono molto contento perché sono anni che mi preparo studiando moltissimo per questo mezzo di comunicazione a mio parere molto diverso dal teatro.

Quindi per ora diciamo che incontrerò il pubblico di più dietro uno schermo che live.

Ma come amo dire sempre : la Vita ha più fantasia di me.

Torniamo al passato, hai lavorato a fianco a big come Renato Zero, Paolo Ruffini e tanti altri. Qual è l’esperienza che porti nel cuore? 

Mi porto nel cuore la diversità delle esperienze della mia carriera che mi hanno portato dalla tv commerciale all’Arena di Verona con Renato Zero e questo continuo mutare mi piace. É la mia natura. Cambio di continuo e porto con me tutto quello che ho imparato.

Paolo é un artista con cui mi confronto spesso, sono nella sua agenzia e spesso mi da consigli su cosa fare e come gestire le mie scelte. Renato Zero è un artista che mi ha insegnato prima di tutto che il fuoco di una vera passione non si può spegnere mai.

È per sempre.

Quando e come hai capito che avresti voluto intraprendere questo percorso? 

Da piccolo volevo diventare “famoso” (ride)

Questo dicevo. Avevo bisogno di attenzioni nonostante l’enorme attenzione dei miei genitori che erano e sono sempre tanto presenti. Poi c’è stato un prete che durante il catechismo mi diceva : tu da grande farai l’attore. Mi fece effetto non lo nascondo. Ma diciamo che era il piacere enorme che provavo fin da piccolo nell’ esibirmi che mi ha dato sempre la grande fiducia che nella mia vita esiste solo un piano A. Così è stato. Così sarà.

 

Marco stabile intervista
Marco Stabile (Ufficio stampa)

E al Marco di oggi?

Al Marco di oggi direi che deve smetterla di fare le cose solo quando le sente perfette, perché ogni volta che mi sono buttato nulla era perfetto se non il mio coraggio.

Questo vorrei ora. Esplorare tutto il nuovo della mia Vita con il coraggio di chi sa che solo nell’esplorazione della propria crescita si può trovare il senso dei nostri sogni.

 

BEATRICE MANOCCHIO