Green Pass per gli studenti, Lega all’attacco: “Un errore enorme”

La possibilità che venga introdotto il tampone obbligatorio per partecipare ad alcuni eventi nonché il Green Pass per gli studenti ha scatenato le ire della Lega.

Green Pass
(rarrarorro – Adobe Stock)

Il Governo nelle prossime ore potrebbe assumere importanti decisioni per cercare di contenere il nuovo colpo di coda dell’epidemia da Covid-19. Sul tavolo la possibilità di introdurre il tampone obbligatorio per prendere parte a determinati eventi, nonché il Green Pass per gli studenti. Entrambe opzioni che la Lega pare non gradire e contro cui si dice pronta a scendere in campo con ogni mezzo.

Lega, no a tampone obbligatorio e Green Pass: le parole di Massimiliano Fedriga

Massimiliano Fedriga
Il Presidente del Friuli Massimiliano Fedriga ospite a Rai News (screenshot Facebook – Massimiliano Fedriga)

Massimiliano Fedriga, Presidente del Friuli, nel corso della Conferenza delle Regioni ha parlato delle ultime opzioni sul tavolo del Governo. Quella di introdurre il tampone obbligatorio per partecipare ad eventi di grande portata e quello del Green Pass per gli studenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Giorgia Meloni, risultato dal gusto amaro per la leader di FdI: il motivo? La Lega

Stando a quanto riporta Il Tempo, Fedriga avrebbe parlato a nome del suo partito, la Lega. “Ritengo che adesso bisogna puntare sulla terza dose di vaccino e non sui tamponi per poter accedere a qualsiasi luogo” ha tuonato il Governatore. Parole a cui sottende una ragione ben precisa: operando in questo modo si rischia di dare messaggi discordanti e non proteggere la popolazione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Quirinale, parla il capogruppo alla Camera della Lega

Per Massimiliano Fedriga, dire ai vaccinati che per svolgere attività di routine serve il tampone, significherebbe far perdere di credibilità l’intera campagna vaccinale. Il Green Pass rafforzato, ha proseguito, consente proprio di avere maggiori sicurezze. Non solo da un punto di vista sanitario, ma anche per quello che è il suo riverbero sul comparto economico che lo scorso anno di questi periodi è stato completamente penalizzato.

Il Governatore del Friuli, riferisce il Tempo citando una sua intervista a Rai News, aveva parlato anche dell’altra opzione al vaglio del Governo quella di introdurre il Green Pass obbligatorio per gli studenti. Un’altra misura a suo avviso da evitare. “Sarebbe un errore enorme, creerebbe fratture nella popolazione, nonostante io difenda convintamente e abbia promosso la campagna vaccinale”. Fedriga ha spiegato che nella fascia under 19 si registrano il 25% dei contagi quotidiani e questo comporta non solo una circolazione del virus, ma anche un carico eccessivo per le aziende Sanitarie.

Scuola
(Getty Images)

La richiesta del Governatore è stata quella di elaborare delle strategie che possano al contempo sia garantire il diritto allo studio che le lezioni in presenza.

IL TG DI YESLIFE, LE PRINCIPALI NOTIZIE DEL GIORNO – IL VIDEO