Tensione Russia-Ucraina, Putin: inaccettabile l’espansione a est della NATO

La Federazione Russa non tollera nuove “minacce” e ha ribadito l’inaccettabilità di “un ulteriore movimento della Nato verso est.”

ucraina23122021yeslife.it
Ucraina (Getty Images)

Non si allenta il braccio di ferro tra Russia e blocco militare dell’occidente a causa dell’accesa questione dell’Ucraina. La situazione in Europa resta tesa e l’agitazione non accenna a diminuire. Nonostante la prima bozza di un potenziale accordo tra la Russia e la Nato, la preoccupazione internazionale si impenna, estendendo progressivamente i suoi confini. La scintilla origina dall’improvviso rafforzamento delle forze militari russe al confine dell’ex satellite ucraino. Dal monito della Casa Bianca all’avviso dei leader del G7, l’avviso amplifica il suo eco da Bruxelles. Il messaggio dell’Unione Europea è chiaro e conciso: in caso di effettiva invasione dell’Ucraina da parte della Russia, Mosca dovrà affrontare sanzioni salatissime.

NON PERDERTI ANCHE >>> Allerta Covid, USA: FDA autorizza la pillola antivirale Molnupiravir

Vladimir Putin: “i missili NATO alle nostre porte”

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Multa salatissima e bando dai social per una nota influencer: il motivo

La Russia respinge le accuse e le reindirizza all’Occidente, a sua detta principale responsabile dell’attuale situazione in Europa. Stando a quanto riferisce il Guardian, il leader del Cremlino ha accusato i paesi membri della NATO di aumentare la tensione, bussando “con i suoi missili alle porte” della Federazione. Questo giovedì, 23 dicembre, il messaggio proveniente dalla Russia è netto: “un ulteriore movimento della Nato verso est è totalmente inammissibile”. Il presidente russo ha ribadito il suo avviso: l’Occidente deve “quanto prima fornire garanzie di sicurezza” a Mosca e al Paese.

Continuano a dirci: guerra, guerra, guerra. – ha asserito Vladimir Putin questo giovedì – Ho l’impressione che, forse, si stiano preparando per la terza operazione militare [in Ucraina] e ci stiano dando il giusto avvertimento.” L’ipotesi di un terzo conflitto mondiale, avanzato dal ministro degli affari veterano di Kiev Yuliia Laputina, sembra trovare conferma nei dati degli analisti. Il quadro risultante dalle stime ufficiali dipinge una Russia aggressiva, alla ricerca di un casus belli attravers oil dispiegamento di oltre 100.000 soldati al confine ucraino, coadiuvato da carri armati e da aree adibite al deposito dell’artiglieria.

Il presidente della Federazione Russa ha affermato di non voler dichiarare guerra all’Ucraina. Tra i principali obiettivi di Mosca ruota la speranza di una nuova garanzia di sicurezza da parte dell’Occidente.

ucraina23122021yeslife.it
Ucraina (Getty Images)

“Abbiamo messo in chiaro che lo spostamento della Nato verso est è inaccettabile” – ha confermato Vladimir Putin – “Gli Stati Uniti sono in piedi con i missili alle nostre porte. […] Come reagirebbero gli americani se questi razzi venissero piazzati al confine con il Canada o con il Messico?”

PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO NON PERDERTI IL TG DI YESLIFE:

NON PERDERTI ANCHE IL METEO:

E IL CALENDARIO DELL’AVVENTO: