Cade sulle foglie che stava bruciando: uomo muore in ospedale

Un uomo di 72 anni, residente in provincia di Bergamo, è deceduto in ospedale dopo essere caduto su un mucchio di foglie che stava bruciando davanti casa.

Ambulanza
Ambulanza (nikhg – Adobe Stock)

Non ce l’ha fatta l’uomo di 72 anni che si trovava ricoverato da due giorni in ospedale a Milano in seguito ad un terribile incidente domestico. Il 72enne, affetto da problemi di salute, pare stesse bruciando delle sterpaglie davanti la sua abitazione di San Paolo d’Argon (Bergamo), ma improvvisamente sarebbe caduto dalla sedia a rotelle sul mucchio di foglie riportando varie ustioni. Trasportato in ospedale, purtroppo i medici non hanno potuto salvargli la vita.

Bergamo, cade su un mucchio di foglie che stava bruciando: uomo muore in ospedale

Soccorsi
(wellphoto – Adobe Stock)

È caduto dalla sua sedia a rotelle finendo su un cumulo di foglie secche che stava bruciando davanti alla sua abitazione. Ha perso la vita così Mosè Pesenti, 72enne originario di Zogno, ma residente a San Paolo d’Argon, in provincia di Bergamo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cadavere di un uomo trovato in campagna: è giallo

Il tragico incidente domestico, come riporta la redazione de L’Eco di Bergamo, è avvenuto lo scorso 17 dicembre, ma la notizia si è diffusa nelle ultime ore. Stando a quanto ricostruito, Pesenti, costretto sulla sedia a rotelle per via di problemi di salute, stava bruciando un mucchietto di foglie, ma un gradino lo avrebbe fatto inciampare e finire tra le fiamme.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Casalbordino, uccide la moglie e la getta nel fiume poi si costituisce ai carabinieri

Le urla dell’uomo, che viveva da solo, hanno attirato l’attenzione di un vicino di casa che ha lanciato l’allarme. Sul posto si sono precipitati gli operatori sanitari del 118 che hanno trasportato d’urgenza il 72enne presso l’ospedale Niguarda di Milano. Ricoverato nel reparto Grandi ustionati, Pesenti è deceduto a due giorni di distanza, lo scorso 19 dicembre, per via delle gravissime ustioni riportate alle gambe e all’addome.

Ospedale
(Cezary Paweł – Pixabay)

La notizia, diffusasi nelle ultime ore, ha gettato nello sconforto la comunità di Zogno, dove oggi, lunedì 27 dicembre, scrivono i colleghi della redazione de L’Eco di Bergamo, verranno celebrati i funerali.

Impostazioni privacy