Tragedia in montagna: giovane escursionista trovato morto in un crepaccio

Il giovane escursionista di 21 anni, scomparso da martedì durante un’escursione sul monte Legnone (Lecco), è stato trovato morto in un crepaccio.

Elisoccorso
(Urszula Wyrobek – Pixabay)

Si sono spente dopo poco più di 24 ore le speranze di ritrovare in vita il ragazzo di 21 anni scomparso durante un’escursione sul monte Legnone, in provincia di Lecco. Il giovane, di cui non si avevano più notizie da martedì mattina, è stato trovato morto in un crepaccio nel primo pomeriggio di ieri. Non è ancora chiaro cosa possa essere accaduto al 21enne.

Lecco, trovato morto il giovane escursionista di 21 anni scomparso da martedì: il corpo in un crepaccio

Vigili del Fuoco
(Fabio Caironi – Adobe Stock)

Si sono concluse drammaticamente le ricerche di Alessandro Bisi, il ragazzo di 21 anni di cui si erano perse le tracce martedì mattina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Terribile schianto sulla statale: morto un ragazzo, feriti la compagna ed un 60enne

Il ragazzo, residente a Saronno (Varese), secondo quanto riportano i colleghi di Milano Today, si era avventurato per un’escursione sul monte Legnone, cima più alta della provincia di Lecco, nella giornata di lunedì. Dopo aver raggiunto la vetta del monte e trascorso la notte in tenda, al mattino successivo aveva avvertito la madre che stava scendendo, ma da quel momento non si sono più avute sue notizie. È scattato, dunque, l’allarme e le successive ricerche, a cui hanno preso parte i vigili del fuoco, i carabinieri, gli uomini del Saf (Speleo Alpino Fluviale) ed il Soccorso Alpino. Operazioni rese complicate dalle condizioni metereologiche estreme.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Giovane operaio perde la vita sul lavoro: lascia una moglie e due figli piccoli

Purtroppo, nel primo pomeriggio di ieri, mercoledì 5 gennaio, la tragica scoperta: le squadre di emergenza hanno rinvenuto il corpo dell’escursionista in un crepaccio a 2.100 metri di quota. I soccorritori hanno potuto solo constatarne il decesso. A renderlo noto il Soccorso Alpino e Speleologico Lombardia in un post sulla propria pagina Facebook. “Il corpo – si legge nel post– è stato individuato alla base del canale Ovest, sul Monte Legnone”.

Non si conoscono ancora le cause della morte, ma si ipotizza che Alessandro possa essere precipitato dalla cima della montagna durante l’escursione.