Orrore in un appartamento: coppia di coniugi trovata morta, ipotesi omicidio-suicidio

Omicidio-suicidio in un appartamento di Rovigo, dove una coppia di coniugi è stata trovata morta nella mattinata di ieri. In corso le indagini.

Polizia Scientifica
(ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

Orrore a Rovigo, dove ieri una coppia di anziani coniugi, un uomo di 75 anni e la moglie 71enne, è stata trovata morta nella casa in cui vivevano. A chiamare i soccorsi sono stati i nipoti, preoccupati per le mancate risposte al telefono dei due. Presso l’abitazione si sono precipitati i vigili del fuoco insieme ai soccorsi che hanno fatto la drammatica scoperta. Sul caso sono in corso le indagini della Polizia. Al momento l’ipotesi più accreditata è quella di un omicidio-suicidio.

Rovigo, coppia di anziani coniugi trovata morta in casa: ipotesi omicidio-suicidio

Vigili del Fuoco
(ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

Nella tarda mattinata di ieri, giovedì 6 gennaio, un uomo di 75 anni e la moglie di 71 sono stati trovati senza vita nel loro appartamento, sito in un condominio di viale Porta Po a Rovigo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Trovato corpo carbonizzato di una trentasettenne nel suo appartamento

A fare la tragica scoperta i vigili del fuoco ed il personale medico del 118 recatisi presso l’abitazione dopo la segnalazione dei nipoti della coppia. Quest’ultimi, come riporta la redazione de Il Resto del Carlino, non riuscendo a mettersi in contattato telefonicamente con gli zii hanno lanciato l’allarme chiamando il numero unico per le emergenze.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tragedia in montagna: giovane escursionista trovato morto in un crepaccio

Sul posto sono arrivati anche gli agenti della Polizia di Stato ed i colleghi della Scientifica per tutti gli accertamenti del caso. Dai primi riscontri, scrivono i colleghi de Il Resto del Carlino, pare che il decesso risalga alla notte tra mercoledì e giovedì e l’ipotesi al momento più accreditata è quella di un omicidio-suicidio. Il 75enne avrebbe ucciso la moglie soffocandola con un cuscino, poi si sarebbe tolto la vita impiccandosi. L’uomo, che da tempo si occupava della coniuge, rimasta invalida dopo essere stata colpita da un ictus, pare soffrisse di depressione.

Polizia
(cineberg- Adobe Stock)

Per stabilire con certezza quanto accaduto l’autorità giudiziaria ha già disposto l’autopsia sulle due salme che verrà effettuata nelle prossime ore.