Incidente sul lavoro in un’azienda: morto operaio di 51 anni

Questa mattina a Bibbiena (Arezzo), un operaio di 51 anni ha perso la vita in un incidente mentre lavorava in un’azienda di produzione di calcestruzzo.

Operaio
(methaphum – Adobe Stock)

Si aggrava il già pesantissimo bilancio delle morti sul lavoro in Italia. Questa mattina un operaio di 51 anni è deceduto in un incidente avvenuto all’interno di un’azienda che si occupa della produzione di materiali per l’edilizia a Bibbiena (Arezzo). L’uomo sarebbe rimasto incastrato in una tramoggia e a nulla è valso il tempestivo intervento dei soccorsi del 118. Sul posto anche i vigili del fuoco ed i carabinieri.

Arezzo, rimane incastrato nella tramoggia di un’azienda: operaio 51enne perde la vita sul lavoro

Ambulanza
(Getty Images)

Un operaio di 51 anni è l’ennesima vittima sul lavoro nel nostro Paese. L’uomo è deceduto questa mattina in un impianto di produzione di calcestruzzo sito a Nave, località del comune di Bibbiena, in provincia di Arezzo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Incendio divampa in un appartamento al piano terra: morto uomo disabile

Secondo i primi accertamenti, come riporta la redazione del quotidiano locale Il Corriere di Arezzo, il 51enne mentre lavorava nell’azienda, per cause ancora da accertare, è caduto in una tramoggia, dove è rimasto incastrato. I colleghi hanno subito chiamato il numero unico per le emergenze.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Soffocato da un boccone durante l’aperitivo al pub con gli amici: morto un 58enne

In pochi minuti, presso l’impianto sono arrivati i vigili del fuoco e l’equipe medica del 118, ma per il 51enne era ormai troppo tardi. I sanitari hanno potuto solo constatarne il decesso, sopraggiunti per i gravissimi traumi riportati nell’incidente.

Intervenuti anche i carabinieri e gli ispettori del Pisl (Prevenzione igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro) dell’Asl locale che hanno effettuato gli accertamenti per determinare le cause del drammatico episodio costato la vita all’operaio.

Carabinieri
(Getty Images)

Si tratta del secondo incidente mortale in pochi giorni sul lavoro nel nostro Paese. Sabato mattina, 22 gennaio, un 58enne era morto a Busano (Torino) dopo essere finito nella sabbiatrice di un’azienda di stampaggio. Anche in quel caso erano stati inutili i tentativi di soccorso.

ELEZIONE PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, IL SONDAGGIO DI YESLIFE