Fedez e la vita dopo il tumore, la testimonianza: “Ecco la terapia da seguire”

Fedez alle prese con la convalescenza dopo l’operazione subita, il racconto di chi ha avuto lo stesso tumore del cantante

Nell’ultimo periodo, ha destato grande attenzione e commozione nei fan la vicenda di Fedez. Il cantante ha raccontato a cuore aperto, non trattenendo le lacrime, la sua malattia, affrontando una importante operazione chirurgica.

Fedez e la vita dopo il tumore, la testimonianza: "Ecco la terapia da seguire"
Fedez insieme alla compagna Chiara Ferragni in ospedale (foto da profilo ufficiale Instagram)

L’intervento per rimuovere il tumore al pancreas è perfettamente riuscito. Il cantante ha contratto una malattia piuttosto rara, ma ora può provare a guardare con fiducia al futuro. Per lui però ci sarà ancora da affrontare una lunga convalescenza in ospedale.

Intanto, gli arrivano continuamente messaggi di affetto e supporto da parte dei tanti ammiratori. Messaggi che vengono rivolti anche alla sua compagna, Chiara Ferragni, che sta provando a stargli vicino nel migliore dei modi. Ma quali sono gli effetti di un tumore al pancreas e come si vive dopo l’operazione?

Fedez e il tumore al pancreas, parla il giornalista che ha sconfitto la malattia

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Andrea Pamparana (@andreapamparana)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Fedez ancora in ospedale. Cosa rischia il rapper durante il decorso post operatorio

A questa domanda, risponde un giornalista, Andrea Pamparana. 69 anni, fondatore del TG5 di cui è stato anche direttore, Pamparana è stato colpito a sua volta da un tumore neuroendocrino.

In una intervista a ‘Vanity Fair’, Pamparana, che è testimonial di NET Italy Onlus, l’associazione che cura la corretta informazione sui tumori neuroendocrini, ha raccontato la sua esperienza:

La malattia non deve essere un tabù. Ho scoperto di avere il tumore grazie a una dottoressa che conoscevo, avevo da un po’ dei dolori ma mi consiglio’ di andare al pronto soccorso. IN questo modo abbiamo scoperto la malattia in tempo. Dopo l’operazione abbiamo studiato una terapia: faccio una iniezione una volta al mese di un farmaco che evita, o almeno rallenta, la formazione di altri tumori neuroendocrini. E una volta all’anno mi sottopongo ad un esame specifico.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Emma, il ricordo del giorno in cui tutto cambiò: “C’è ancora tanto da fare”

Pamparana conclude dicendo: “Credo che Fedez abbia fatto bene a mostrarsi con sua moglie dopo l’intervento. Il tumore fa più paura di altre malattie, ma oggi si può affrontare e sconfiggere“.

Impostazioni privacy