Macabra scoperta in una villetta: trovati i cadaveri di una coppia di coniugi

Ieri pomeriggio a Campoformido (Udine) sono stati trovati i cadaveri mummificati di una coppia di coniugi: avviate le indagini per determinare i contorni della tragedia.

Raccapricciante quanto scoperto ieri pomeriggio a Campoformido (Udine). Una coppia di anziani coniugi è stata trovata morta all’interno dell’abitazione dove viveva. A lanciare l’allarme una parente che, preoccupata delle mancate risposte ormai della coppia, ha chiamato i soccorsi.

Campoformido cadaveri coppia mummificati villetta
(ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

I vigili del fuoco, giunti presso la villetta, hanno forzato la porta ritrovandosi difronte ai cadaveri dei due in avanzato stato di decomposizione. Ad occuparsi delle indagini i carabinieri che dovranno ricostruire quanto accaduto e risalire alla data del decesso: considerato lo stato dei due corpi si ipotizza possa essere avvenuto diversi mesi fa.

Campoformido, macabra scoperta in una villetta: trovati i cadaveri mummificati di una coppia

Campoformido cadaveri coppia mummificati villetta
(RusskyMaverick- Adobe Stock)

Un uomo e la moglie sono stati trovati morti nel pomeriggio di ieri, mercoledì 13 aprile, nella loro villetta dove vivevano in località Villa Primavera a Campoformido, piccolo centro in provincia di Udine. Le vittime sono Paolo Simonetti di 66 anni e la moglie 72enne Antonella.

L’allarme è scattato quando una parente della coppia, riporta la redazione de Il Gazzettino, preoccupata di non sentire ormai da diverso tempo i due, ha chiamato il numero unico per le emergenze segnalando l’accaduto. Sul posto, dunque, è arrivata una squadra dei vigili del fuoco che, fatto ingresso nell’abitazione, ha trovato i cadaveri ormai mummificati della coppia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Dramma al parco: uomo trovato senza vita in una cabina telefonica

Presso la villetta sono arrivati anche i carabinieri che hanno attivato le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Udine. Gli inquirenti stanno cercando ora di risalire alle cause e alla data della morte dei coniugi. Dai primi accertamenti, considerato lo stato di avanzata decomposizione dei corpi, si ipotizza che il decesso risalga ad alcuni mesi fa e, scrive Il Gazzettino, potrebbe essere stato causato da una fuga di gas all’interno dell’immobile. Ipotesi che dovranno trovare riscontro nei successivi esami sulle salme.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Donna trovata morta in casa con un sacchetto di plastica in testa: è giallo

La parente che ha dato l’allarme ha riferito agli inquirenti di non essersi preoccupata prima dando solo ieri l’allarme, poiché la coppia era solita trascorrere dei lunghi periodi all’estero.