Maria De Filippi sconvolta dalla perdita insopportabile: “non smetterò di cercarti”. Fan in lacrime

Nella sua ultima dichiarazione Maria De Filippi tenta di far fronte ad un dolore insostenibile, raccontando la sua perdita ai fan. 

Dopo il serale di “Amici” tramesso in onda lo scorso sabato, 16 aprile, la conduttrice Maria De Filippi è intervenuta in prima persona raccontando il suo dolore al vasto pubblico. L’emozione ha subito preso il sopravvento di fronte alla grave perdita di una persona per lei infinitamente importante, sia nel suo percorso professionale quanto nella sua vita privata.

Maria Filippi sconvolta perdita insopportabile
Maria De Filippi (Instagram @_defilippimariaa)

L’autrice e conduttrice milanese è senza dubbio una delle protagoniste più amate della televisione italiana. E, per tal ragione, il pubblico da casa ha vissuto la sua ultima dichiarazione manifestando un altissimo grado di empatia nei suoi confronti. “Ho iniziato con te. Ho vissuto il mio lavoro sempre con te“, ha confessato Maria tra le lacrime, cimentandosi in un lungo discorso che ha ampiamente scosso il suo seguito e, al contempo, gran parte dei suoi colleghi in studio.

Maria De Filippi sconvolta dalla perdita insopportabile: “non smetterò di cercarti”. Fan in lacrime

Maria Filippi sconvolta perdita insopportabile
Pietro Sonaglia (Instagram @_defilippimariaa)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Maneskin, l’attacco a Putin e “Gasoline”: il significato del brano portato al Coachella

Fa davvero malissimo“, spiega la conduttrice tentando di confrontarsi con il meraviglioso ricordo del caro amico prematuramente scomparso lo scorso 2 aprile 2022, a causa di un infarto fulminante.

Ogni volta che sarò in studio non smetterò di cercare il tuo sguardo“, continua Maria. “Nella certezza che mi capirai in un secondo come sempre” e che “alzerai il pollice per dirmi che va tutto bene“.

L’autrice classe 1961 ha dedicato il suo copioso e toccante omaggio allo storico assistente delle sue trasmissioni, Pietro Sonaglia. Provando a raccontare, per la struggente occasione, quali fossero le insostituibili peculiarità caratteriali e professionali dell’amico.

Maria fa riferimento al suo unico “modo di esserci“, dettato dalla rara “capacità di ascoltare“. Un uomo speciale: “sempre teso a cercare di fare la cosa giusta“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Leonardo Pieraccioni: dopo 26 anni c’è riuscito ancora. Il colpaccio che nessuno si aspettava

La conduttrice ha condiviso lo studio per moltissimi anni con al suo fianco un bellissimo sorriso d’incoraggiamento e delle “spalle forti“. Maria racconta infatti di come Sonaglia fosse sempre “pronto a portare la squadra“, e lei stessa, guidando ciascuno dei suoi componenti “sani e salvi in porto“.