‘La frode del carrello’, svelato cosa c’è dietro la truffa che sta svuotando le tasche di molti italiani

Ha preso il nome de ‘la frode del carrello’ ed è l’ultima truffa ideato dai furbetti del web per far cadere in trappola ignari malcapitati che invece vorrebbero solo poter risparmiare sulla propria spesa

Una nuova truffa da qualche tempo sta facendo cadere in trappola migliaia di italiani e questo avviene proprio nel luogo in cui meno ce lo si aspetterebbe: al supermercato. Vi sveliamo oggi il meccanismo dietro questo raggiro e come evitare di farsi truffare.

frode carrello svelata truffa
(Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>> Polpa di pomodoro, è questa la migliore in Italia: la classifica lascia i clienti senza parole

Stiamo vivendo un periodo senza dubbio molto difficile dal punto di vista economico. Giorno dopo giorno vediamo lievitare nei supermercati i prezzi dei prodotti di prima necessità. Tanti prodotti come l’olio, il riso, il grano ecc., sono ormai considerati a rischio. Questo avviene a causa dei continui rincari delle materie prime. Gli italiani si trovano così a dover tagliare qualunque tipo di spesa superflua e a risparmiare quanto più possibile, a volte preferendo un prodotto di minor qualità ma ad un prezzo più basso.

La frode del carrello: ecco come non cadere nella trappola

frode carrello svelata truffa
(Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>> Carrefour e Tuodì, il momento più grigio è arrivato: conseguenze atroci

A rendere ancora peggiore la situazione di crisi economica che stiamo vivendo, è arrivata negli ultimi tempi una nuova ingegnosa truffa. ‘La frode del carrello‘ funziona così: viene veicolata attraverso i vari social e consiste nella pubblicizzazione di sostanziosi buoni spesa presso un determinato supermercato (il quale invece è del tutto ignaro della cosa).

Per accaparrarsi il fatidico premio è necessario compilare un breve questionario e pagare una minima spesa di spedizione. Non esiste invece alcun buono. Il pagamento delle spese di spedizione è solo un modo per far inserire all’acquirente i propri dati sensibili.

Questi dati vengono poi utilizzati dai truffatori per svuotare i conti dei malcapitati.

Per evitare di incorrere in questo pericolo è bene diffidare da questo tipo di annunci che appaiono sui social e in ogni caso, prima di effettuare qualunque tipo di acquisto è bene informarsi presso il supermercato interessato, se la promozione sia effettivamente attiva oppure no.