Tragedia in Afghanistan: terremoto provoca la morte di 280 persone

Terremoto in Afghanistan: una scossa tellurica di magnitudo 6.1 ha provocato una tragedia. Morte almeno 280 persone e centinaia i feriti. Bilancio in aumento

La BBC ha riportato una notizia rilasciata da un’agenzia di stampa statale dell’Afghanistan secondo cui nel paese un potente terremoto ha provocato la morte di oltre 280 persone. Inoltre, sarebbero centinaia i feriti (al momento circa 600).

terremoto in Afghanistan
Terremoto in Afghanistan (Instagram)

Purtroppo, il bilancio potrebbe aumentare nelle prossime ore. Le immagini condivise sui social network mostrano uno scenario agghiacciante con persone agonizzanti su barelle, macerie e case divelte e in rovina nella provincia orientale di Paktika. Il terremoto ha interessato un’area di circa 44 km intorno alla città sud-orientale di Khost, vicino al confine con il Pakistan. L’epicentro è stato individuato a una profondità di circa 51 chilometri, secondo quanto affermato dall’ US Geological Survey.

Terremoto in Afghanistan: il bilancio dei morti è destinato a crescere

Terremoto in Afghanistan
Terremoto in Afghanistan (Foto Ansa)

La scossa di terremoto che ha colpito ieri l’Afghanistan è di magnitudo 6.1 e si è propagata nel paese durante la notte. É stati avvertito anche in Pakistan e in India.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Usa, sparatorie a Washington Dc: uccisi due ragazzini, tre feriti

Il portavoce del governo, Bilal Karimi, ha lanciato un appello tramite il social network Twitter: “Chiediamo alle agenzie umanitarie di fornire soccorsi immediati alle vittime del terremoto per prevenire una catastrofe umanitaria”.

La situazione è aggravata dalla tipologia delle costruzioni dell’area colpita, principalmente a carattere rurale, in cui molte abitazioni sono giudicate instabili o costruite secondo criteri sorpassati e vetusti.

L’Afghanistan è, inoltre, una paese a grave rischio sismico poiché si trova in una regione telluricamente attiva, tra la faglia di Chaman, la faglia di Hari Rud, la faglia del Badakhshan centrale e la faglia di Darvaz.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Anziano con Alzheimer uccide la nipote a coltellate: “non ricordo”

Nel corso dell’ultimo decennio, è noto che oltre 7mila persone abbiano perso la vita a causa di un terremoto nel Paese dell’Asia meridionale, almeno secondo quanto riferito dall’Ufficio delle Nazioni Unite per il Coordinamento degli Affari Umanitari. La tragica media è di 560 morti all’anno per terremoti.

Ricordiamo che nella medesima area nel 2015 un terremoto uccise oltre 200 persone; nel 2002 le vittime furono circa mille (anche in questo caso la scossa fu di magnitudino 6.1). Nel 1998 si registrò un bilancio ancora più spaventoso: si contarono circa 5mila vittime.