Morta bimba di 16 mesi abbandonata in casa: arrestata la madre

Ancora una tragedia in Italia: una bimba di 16 mesi abbandonata in casa per diversi giorni è stata trovata morta.

Corte Palasio ucciso coltellate giardino ex sindaco
(Ansa)

Ancora una tragedia senza precedenti in Italia: una bimba di appena 16 mesi ha perso la vita a causa di una bruttissima scelta della madre. La bambina, infatti, è stata abbandonata in casa per ben sette giorni. Il corpo è stato scoperto all’alba di mercoledì in un appartamento sito in zona Ponte Lambro, nella periferia est di Milano. La signora avrebbe abbandonato la figlia nel lettino per raggiungere il compagno in provincia di Bergamo.

La storia è da brividi: la signora, stando alle prime indagini del pm, sarebbe anche passata per Milano per accompagnare il compagno a svolgere delle commissioni. Il magistrato, nel frattempo, ha già disposto l’autopsia per chiarire la causa del decesso.

Morta bimba di 16 mesi abbandonata dalla madre: la vicenda

Morta bimba sei mesi
Pattuglia carabinieri (foto di Oltreme per Pixabay) 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Jessica portata via a 31 anni da un melanoma. La giovane si sarebbe sposata l’anno prossimo

La piccola Diana è morta dopo essere stata abbandonata per ben sette giorni da sua madre. La signora, di 36 anni, è stata già arrestata con l’accusa di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione e dai futili motivi. La polizia ha trovato accanto al letto della piccola un biberon con del latte e una boccetta mezza vuota con all’interno un ansiolitico molto pesante.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Dramma in un cantiere: operaio di 51 anni perde la vita

Secondo le ricostruzioni, la mamma della povera bimba non è stata mai seguita dai servizi sociali. Diana è nata da una precedente relazione e la sua vita è stata spezzata così. Il magistrato e gli investigatori hanno interrogato a lungo la donna, che ha confermato di essere consapevole della possibile morte della bimba. I racconti della 36enne sono apparsi pieni di incongruenze: la donna avrebbe prima detto di aver lasciato la piccola ad una babysitter (inesistente), poi a sua madre (che non era a Milano da diversi giorni), poi alla sorella (le due non si parlano da più di due mesi). Il timore della polizia, intanto, è che la bimba sia stata addormentata con i tranquillanti e per questo motivo nessuno avrebbe sentito né urla né pianti.