Truffa dell’sms: potresti trovarti con il conto corrente vuoto! Utenti sul piede di guerra

Un dipendente di Banca Intesa dopo aver risposto ad un sms che annunciava un accesso anomalo al conto corrente si è visto togliere 60mila euro dal conto.

Conto corrente carta di credito foto
Conto corrente (Pixabay) – YESLIFE.IT

Di truffe e raggiri ne sentiamo parlare tutti i giorni, ormai gli hacker ed i ladri non sanno più che cosa escogitare per entrare furtivi all’interno dei nostri conti correnti e dilapidare le nostre finanze senza lasciare traccia.

Dopo la truffa dell’email-sms che rivelava l’esistenza di un pacco (mai ordinato!) fermo in un magazzino giacenze che rischiava di non arrivare a destinazione, adesso è la volta del messaggio che spiega un accesso anomalo al conto corrente della banca o della posta che richiede immediata conferma da parte del titolare per bloccare il raggiro.

In realtà il raggiro consiste proprio nel cliccare al link inviato dalla presunta banca/posta consentendo così ai truffatori di accedere indisturbati alle nostre credenziali d’accesso e quindi anche al deposito.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Prezzi carburanti, si registra un lieve calo a livello nazionale

Apre il messaggio sul cellulare e gli rubano 60mila euro dal conto: succede a Mestre

Truffa sms operazione anomala conto corrente
Truffa sms (Foto dal web) – YESLIFE.IT

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Auto elettrica, l’aumento dell’energia fa schizzare i costi per la ricarica

È successo ad un ignaro dipendente di Banca Intesa di Mestre qualche settimana fa, a darne notizia Il Gazzettino dopo che Adico, l’associazione di categoria a difesa dei consumatori, ha dato notizia del caso.

La trafila è sempre la stessa. Arriva l’sms standard: “Abbiamo rilevato un accesso anomalo sul tuo conto“. Si clicca al link ed il gioco è bello che fatto!

L’uomo poi è stato contattato telefonicamente da un finto dipendente della banca che lo invitava a confermare alcune operazioni di verifica, confermate sempre tramite sms, per sbloccare le transazioni sospette ed il finto raggiro simulato.

L’indomani affettuando l’accesso alla propria home banking ha trovato l’amara sorpresa: -60mila euro sul conto.

A parlare Carlo Garofolini presidente di Adico: Sono coinvolti nel raggiro “professionisti di vario genere, come commercialisti o avvocati, addirittura un ex sindaco di un grande Comune veneziano. E dispiace sentire alcune persone che si beffano dei truffati, tacciandoli per ingenui. Questa frode sta spopolando da due anni e ci casca chiunque (…)“.

Truffa conto corrente sms anomalo
Truffa conto corrente (@blogfinanza.com) – YESLIFE.IT

Si chiama in causa e ammette che chiederà il rimborso di tutta la cifra sottratta, “perché tutto ruota attorno alle falle dei sistemi di sicurezza che non possono permettere questi clamorosi raggiri”.

 

RAVE A MODENA, LA POLIZIA SGOMBERA. QUESTA E LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO NEL TG DI YESLIFE