Baba Vanga e la sua profezia: cosa c’è di vero tra le parole della veggente?

La veggente Baba Vanga avrebbe previsto che nel 2020 una recessione globale avrebbe annientato l’Europa, agevolata dalla pandemia. Le sue parole, oggi, sembrano più che una mera ed infondata profezia.

Baba Vanga
Baba Vanga (foto dal web)

Baba Vanga è una nota veggente morta in Bulgaria nel 1996. Considerata come la Nostradamus dei Balcani per il 2020 avrebbe previsto nefasti accadimenti, tra questi il tracollo dell’Europa dettato da una recessione globale. A riportare la notizia la redazione di DailyStar.uk.

Leggi anche —> Vanessa Incontrada allarga la famiglia: i nomi commuovono il web

Pandemia, le parole di Baba Vanga: previsto crollo dell’Europa

italiexit
Europa (Getty Images)

La Nostradamus dei Balcani, così è stata definita la veggente Baba Vanga. La profetessa di catastrofi, vissuta in Bulgaria ed ivi deceduta nel 1996 ha predetto numerosi nefasti accadimenti, uno di questi il tracollo dell’Europa nel 2020 a causa di una recessione globale. A riportare la notizia la redazione di StarDaily.uk.

Stando a quanto riporta la redazione del quotidiano britannico, un suo seguace avrebbe riferito che la profetessa avrebbe predetto che il coronavirus avrebbe messo in ginocchio il pianeta nel 2020. Le sue premonizioni, a distanza di anni dalla sua morte, continuano ad essere sotto la lente di ingrandimento degli appassionati del mistero.

Quanto alla crisi europea, pare che Baba Vanga l’avesse predetta negli anni’70 e che il tragico collasso sarebbe avvenuto quando il Regno Unito si sarebbe allontanato dal continente (la Brexit in sostanza). Implosione del Vecchio continente che sarebbe stato accelerato dall’ingresso, all’interno dei confini, di un virus (il coronavirus). Un patogeno che avrebbe causato un lockdown di proporzioni bibliche, unico mezzo per impedire il contagio di massa. Baba Vanga, riporta la redazione di StarDaily.uk, avrebbe affermato dell’Europa che all’esito della catastrofe sarebbe stata una “terra desolata quasi del tutto priva di qualsiasi forma di vita“.

Una premonizione che avrebbe trovato riscontro nella parole di Mark Carney, governatore della Banca d’Inghilterra. Quest’ultimo aveva già lanciato timidi segnali circa il crollo.

Le profezie di Baba Vanga: 2020 anno nefasto

Tra le tante profezie di Baba Vanga l’attentato alle Torri Gemelle del 2001 ed altre tragedie che hanno colpito l’umanità. Una profetessa di sventure, come l’hanno definita molti, che in quest’anno pare aver scorto altri nefasti accadimenti.

Secondo la Nostradamus dei Balcani sarà un anno difficile per il presidente russo Vladimir Putin e quello americano Donald Trump. Il primo cadrà vittima di una congiura di palazzo. Il tycoon, invece, avrà, secondo le predizioni di Baba Vanga, seri problemi di salute: dapprima verrà colpito da una malattia che lo renderà sordo e poi gli verrà diagnosticato un tumore al cervello.

Leggi anche —> Michael Jackson, il mistero delle ceneri: la rivelazione inquietante

Coronavirus
(Getty Images)

La grave patologia si manifesterà dopo alcuni sintomi come nausea ed acufene.