Ospedale di Cremona, la smentita al post dell’infermiere Luca Alini

L’Ospedale di Cremona ha smentito il messaggio dell’infermiere Luca Alini, il quale aveva affermato che erano ripresi i ricoveri di pazienti Covid con gravi insufficienze respiratorie.

Coronavirus
(Getty Images)

Avevano destato paura e preoccupazione le parole dell’infermiere Luca Alini. L’uomo in servizio presso l’Ospedale di Cremona, giorni addietro, ha postato un lungo messaggio su Facebook. Tramite quest’ultimo rendeva noto che nella struttura erano saliti i casi di ricovero di terapia intensiva, e che, di conseguenza, si stavano registrando aumenti di pazienti Covid gravi.

Le sue affermazioni sono state prontamente smentite dalla direzione del nosocomio cremonese che, raggiunto dal giornalista Max Rigano, avrebbe parlato del quadro attuale. Alini ha rimosso il messaggio.

Leggi anche —> “Ci risiamo, nuovi ricoverati per Covid”, lo sfogo di un infermiere su Facebook

Luca Alini ed il post sul ricovero di pazienti gravi: la smentita dell’Ospedale di Cremona

CORONAVIRUSOSPEDALE DI CREMONA, SITUAZIONE STABILEAttualmente i pazienti ricoverati con coronavirus sono 10. La…

Gepostet von ASST di Cremona – Azienda Socio – Sanitaria Territoriale am Samstag, 11. Juli 2020

Lo scorso 8 luglio, Luca Alini, un infermiere in servizio presso l’Ospedale di Cremona aveva postato sul proprio profilo Facebook parlando della situazione del nosocomio lombardo. Un lungo sfogo nel quale affermava che la struttura presso cui lavora, stava registrando un aumento di casi gravi di Covid-19 e che i ricoveri in terapia intensiva avevano ripreso a salire. Anche se precisava l’infermiere, non si era tornati ai livelli dei primi mesi dell’emergenza. Accompagnato da un suo selfie in tenuta da lavoro, il post ha ottenuto numerosissime condivisioni ed in poco tempo la il messaggio ha raggiunto ogni angolo del Paese.

Salvo poi la repentina smentita da parte dell’Ospedale di Cremona interrogato sul punto dal giornalista Max Rigano. Quest’ultimo, raggiunta la dottoressa Stefania Mattioli, responsabile dell’ufficio stampa del nosocomio, avrebbe ricevuto informazioni diametralmente opposte. Ossia che nel momento in cui Alini pubblicava il post, causa Covid erano solo 2 i pazienti ricoverati nel reparto di pneumologia.

A seguito dell’intervista, l’Ospedale ha altresì confermato i numeri forniti a Rigano tramite un comunicato stampa nel quale ha rimarcato che il reparto di terapia intensiva era Covid free da più di 3 settimane.

Leggi anche —> Coronavirus, il bollettino dell’11 luglio: i dati dell’epidemia

Leggi anche —> Coronavirus, messaggio di Giuseppe Conte agli italiani

"A Cremona non c'è nessun allarme Covid" , così mi ha appena dichiarato l'OspedaleAlle ore 11.30 di quest'oggi il…

Gepostet von Max Rigano News am Samstag, 11. Juli 2020

Rosario Canino, direttore della struttura, ha affermato che al momento in ospedale sono 10 i pazienti ricoverati: 2 in pneumologia ed 8 in malattie infettive. La terapia intensiva, invece, non registra alcun ricovero da settimane.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.