Covid-19, l’Europa torna a tremare: Spagna e Romania preoccupano, i dati

I numeri dei contagi da Covid-19 nei due Paesi aumentano. Nuovi record nelle ultime 24 ore. Si teme un’ondata di ritorno

Viaggiava positivo con tosse e febbre, fermato a Roma Termini
Test Covid-19 (foto Pixabay)

L’Europa torna a tremare per via del Covid-19. Si parla di nuovo di emergenza ed i contagi continuano a salire. Preoccupano soprattutto due Paesi: Spagna e Romania.

La prima ha raggiunto, secondo gli ultima dati, un nuovo picco dopo quello registrato l’8 maggio. Nelle ultime 24 ore, infatti, sono stati registrati 628 contagi con una maggiore incidenza in due zone del Paese: Aragona e Catalogna. Questo quanto si apprende dai media locali che parlano anche di nuove misure di contenimento per cercare di fermare la curva dei contagi.

Anche in Romania non va meglio. La situazione al momento resta grave con un record di casi. Solo nell’ultimo giorno sono 889 le persone che si sono infettate. Un numero in crescendo per il Paese che dall’inizio della pandemia non aveva mai raggiunto questi numeri in sole 24 ore. La guardia resta alta dunque e si valuta l’idea di un possibile nuovo lockdown.

LEGGI ANCHE –> Bergamo e Brescia, capitali della cultura 2023. Decisione presa in Senato

Covid-19, gli effetti di questa nuova ondata in Europa

vaccino sperimentazione
Faraco Covid (pixabay)

Nuova ondata di contagi in Europa, soprattutto tra Spagna e Romania che tornano a tremare di fronte ad un possibile ritorno dell’emergenza sanitaria. In Romania si sta già lavorando per contenere il contagio con nuove misure anti- Covid. Tra queste quella che stabilisce il ricovero obbligatorio per i romeni contagiati. Per coloro, invece, che provengono da zone a rischio scatta la quarantena.

“Non desideriamo imporre alcuna altra restrizione, nessuna misura che abbia un effetto negativo sull’economia” ha detto chiaramente il premier Ludovic Orban. Tutto quello che verrà dipenderà dal “rispetto delle regole e dall’evoluzione della pandemia”, ha chiarito.

E per questa situazione alcuni stati pensano di correre ai ripari. La Francia ad esempio sta pensando di chiudere i confini con la Spagna. La situazione preoccupa non poco e la chiusura delle frontiere con Madrid non è da escludere.

LEGGI ANCHE –> Covid-19, attenzione a questi sintomi nuovi: lo studio

Coronavirus Africa numeri preoccupanti
(Getty Images)

Il primo ministro francese Jean Castex non ha nascosto le sue perplessità e interpellato sul da farsi ha spiegato che il governo francese “sta monitorando molto attentamente” la situazione spagnola “perché è un argomento reale che dobbiamo anche discutere con le autorità spagnole”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter