Coronavirus, il bollettino del 22 luglio: 9 nuovi decessi

Il Ministero della Salute, nella giornata di oggi, mercoledì 22 luglio, ha reso noti i numeri dell’epidemia da coronavirus in Italia tramite bollettino.

Coronavirus
(Getty Images)

Aggiornato dal Ministero della Salute lo stato dell’epidemia da Covid-19 in Italia. Secondo i dati di oggi, i casi di persone positive ammontano a 245.032 con un incremento da ieri di 282 unità. Salgono nuovamente gli attualmente positivi che risultano essere 12.322 (+74). Nuovo calo anche per i pazienti ricoverati in terapia intensiva: 48 in totale e 1 in meno di ieri. I guariti dall’inizio dell’emergenza sono 197.628, cioè a dire 197 in più di ieri. Infine, si registrano 9 decessi che portano il bilancio a 35.082.

Nelle note della tabella sanitaria si legge che la regione Abruzzo ha sottratto 2 casi positivi erroneamente conteggiati nei giorni precedenti. La Basilicata, invece, ha comunicato che 33 dei 36 nuovi casi positivi sono stati riscontrati in un gruppo di migranti già sottoposti a quarantena.

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di martedì 21 luglio

Coronavirus
(Getty Images)

Il Ministero della Salute nella giornata di ieri ha reso noto che i casi di contagio erano saliti a 244.752.  Scendevano gli attualmente positivi che risultavano essere 12.248. Tornavano a salire i ricoveri in terapia intensiva ad oggi 49 in totale. Le persone guarite dall’inizio dell’emergenza salivano a 197.431. Nelle ultime 24 ore il bilancio complessivo delle vittime in Italia era salito a 35.073 unità.

Il Ministero, nelle note, precisava che la Regione Puglia aveva eliminato un caso a seguito di verifica con il laboratorio.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Coronavirus, il bollettino del 21 luglio: 15 nuovi decessi

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di lunedì 20 luglio

Nella giornata di lunedì, stando ai dati del Ministero della Salute, i casi di persone positive al virus dall’inizio dell’emergenza erano saliti a 244.624. Tornavano in calo gli attualmente positivi che ammontavano a 12.404. In calo anche i ricoveri in terapia intensiva che risultavano essere 47 in totale. Il totale dei guariti era giunto a 197.162. Infine, nelle ultime 24 ore si erano registrati 13 decessi che portavano il bilancio complessivo a 35.058 vittime.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Coronavirus, il bollettino del 20 luglio: i dati dell’epidemia

Zangrillo | duro sfogo su La7 | ‘Ora vogliamo la verità sul virus’

Il professor Roberto Zangrillo ospite della trasmissione In Onda su La 7 si è sbottonato, scagliandosi contro una fazione di colleghi. Il professore si è detto esausto di vedere come sta procedendo la gestione dell’epidemia da parte del comitato tecnico-scientifico.

Zangrillo ha poi invitato a prestare attenzione ad un dato fondamentale ossia al fatto che in Lombardia, ad oggi, sarebbe soltanto una la vittima da Covid-19, ciò a comprovare che non vi sarebbe più alcuna emergenza. L’attacco del professore si risolve in un monito al comitato tecnico-scientifico: “Mi aspetto che racconti la verità”. Per l’epidemiologo si dovrebbe riprendere a vivere tranquillamente, con un’unica precisazione: indossare la mascherina.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Zangrillo | duro sfogo su La7 | ‘Ora vogliamo la verità sul virus’

Covid-19 importantissima scoperta su fronte cura e vaccino

Una svolta in ambito Covid-19, sia sul vaccino che sulla cura, quella frutto dell’immane sforzo e lavoro di un team di esperti della Columbia University di New York. Gli scienziati di oltreoceano avrebbero, infatti, isolato due super anticorpi che sarebbero risultati validi su entrambi i fronti. La ricerca, pubblicata sulla nota rivista Nature, ha riguardato l’efficacia degli anticorpi su di un campione animale, ma a breve dovrebbero essere noti quelli dei test effettuati sull’uomo. Questi ultimi, dovessero restituire il medesimo risultato, determinerebbero una vera e propria scoperta determinante.

I super anticorpi sono stati prelevati da soggetti affetti da Covid-19 e si sono mostrati sorprendentemente efficaci nella lotta al virus. Sarebbero, hanno spiegato gli scienziati che hanno condotto la ricerca, ben 61 anticorpi monoclonali neutralizzanti isolati da 5 soggetti affetti da una forma aggressiva.

Di questi 61 ben 19, tramite l’analisi in provetta hanno stoppato il virus. A loro volta sarebbero 9 quelli selezionati, in quanto avrebbero mostrato una super potenza.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19 importantissima scoperta su fronte cura e vaccino

Coronavirus, Lamorgese si appella ai giovani: indossate la mascherina

Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ha lanciato un accorato appello ai giovani. Si è appellata al loro buon senso e li ha spronati alla massima cautela in un frangente, ora, sul filo di un equilibrio instabile. L’Italia non può permettersi di abbassare la guardia, proprio adesso che il quadro pare migliorato, proprio adesso dopo gli immani sacrifici compiuti.

La Ministra, da alcuni giorni, è al centro della polemica a causa del focolaio scoppiato in Basilicata in due centri di accoglienza. L’Onorevole Caiata (FDI) ha, infatti, in un suo intervento alla Camera puntato il dito contro la Lamorgese (i due sono conterranei) indicandola quale responsabile dell’accaduto. Sarebbe stata lei a disporre il trasferimento del gruppo di immigrati nei centri lucani senza che venissero prima sottoposti a tampone.


La loro positività è stata scoperta solo successivamente, dopo essere giunti in quella che era la prima regione Covid-Free.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —>Coronavirus, Lamorgese si appella ai giovani: indossate la mascherina

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter