Vacanze al tempo del Covid, i posti ad alto rischio

Ci sono dei luoghi per le vacanze nei quali il rischio di contagio da Covid-19 è più alto, altre zone invece sono considerate sicure. Vediamo quali sono

Tutto quello che serve sapere sul bonus vacanze 2020
La valigia delle vacanze (foto Pixabay)

È tempo di vacanza, ma non per tutti. Nel cuore dell’estate le vacanze al tempo del Covid restano un’incertezza. C’è chi è pronto a partire e chi invece ancora tentenna per la paura di contagio. Ma come muoversi e dove andare? Secondo gli esperti ci sono alcuni luoghi più sicuri di altri e alcune mete dove il rischio contagio è decisamente basso.

La Task Force per l’emergenza Covid-19 della Texas Medical Association e il Comitato scientifico per le malattie infettive hanno stilato una classifica delle attività quotidiane più a rischio in una scala da 1 a 10 che sono tutte legate alle vacanze.

Di certo i parchi divertimenti sono tra i luoghi in assoluto da evitare. Sono considerati ad alto rischio. Soglia alta ma non troppa anche per gli aerei e la partecipazione a matrimoni e banchetti con livello 7. Le nuove disposizioni, infatti, non impongono più il distanziamento in aereo e tutti i sedili vengono occupati con obbligo per i viaggiatori di indossare la mascherina per tutto il viaggio. Ecco che in questi casi si preferisce il turismo di prossimità e gli spostamenti con un mezzo proprio.

Anche andare in piscina, in spiaggia o cenare a casa di amici resta ancora abbastanza rischioso con livello 6.

Leggi anche —> Coronavirus, ora Trump cambia strategia: “Indossate la mascherina”

Covid-19, dove andare in vacanza e dove no

Bonus vacanze 2020 a chi spetta agevolazione cifra prevista
(Getty Images)

Il turismo di prossimità spopola per le vacanze al tempo del Covid e l’Italia attira tutti i suoi cittadini che scelgono di rimanere in patria per quest’anno. Le regioni da visitare considerate tra le più sicure sono senza dubbio Basilicata e Molise, tra le regioni meno colpite e nelle quali non ci sono nemmeno nuovi casi.

Anche in Valle D’Aosta, Calabria, Sardegna, Umbria, Puglia, Marche e Alto Adige il rischio resta basso per via dei pochissimi casi registrati. Si aggiungono poi anche Sicilia e Friuli Venezia Giulia.

Casi diversi per il Lazio dove è attenzionata in questi giorni la movida e dove si parla di un possibile uso della mascherina anche all’aperto. Dubbiosa la situazione anche in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, le regioni maggiormente colpite dall’epidemia.

Per chi vuole spostarsi, invece, e recarsi comunque all’estero è consigliato scegliere quei Paesi che hanno registrato un basso livello dei contagi. Vietnam, Laos e Cambogia sono di certo i più sicuri.

Leggi anche —>Coronavirus, la Romania è un caso, centinaia di positivi liberi. Timori in Italia

coronavirus
foto dal web

In Europa consigliati Malta, Grecia, Andorra, Cipro, Lettonia, Lituania, Estonia e Islanda. Da evitare, invece, la Spagna. Qui la situazione è ritornata ad aggravarsi soprattutto in Catalogna e a Barcellona, per il momento mete da evitare come Europa dell’Est e in particolare la zona dei Balcani.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.