Delitto Serena Mollicone: rinviata a giudizio la famiglia Mottola e due carabinieri

La famiglia del maresciallo Mottola e due carabinieri sono stati rinviati a giudizio per l’omicidio di Serena Mollicone uccisa nel 2001.

Serena Mollicone
Serena Mollicone (foto dal web)

Per l’omicidio di Serena Mollicone, uccisa nel 2001 appena diciottenne, ci sarà un processo. Il gup di Cassino, Domenico Di Croce, ha rinviato a giudizio l’ex comandante della Stazione dei carabinieri di Arce, Franco Mottola, il figlio Marco, la moglie Anna Maria, il luogotenente Vincenzo Quatrale e l’appuntato Francesco Suprano. I membri della famiglia Mottola e Quatrale sono accusati di omicidio in concorso.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE—>Alex Zanardi trasferito nuovamente | ‘Non ci sono buone notizie’

Come scrive Il Messaggero, Quattrale di concorso in omicidio e d’istigazione al suicidio del collega, il brigadiere Santino Tuzi, che si tolse la vita nel 2008 dopo aver raccontato che Serena, il giorno della scomparsa era stata in caserma.

Delitto Serena Mollicone: rinviati a giudizio i Mottola e due carabinieri, prima udienza il 15 gennaio

serena mollicone
Serena Mollicone – Foto Instagram da https://www.instagram.com/p/B7OuQRtok3F/

Per l’omicidio di Serena Mollicone ci sarà un processo. Dopo 19 anni dalla morte della 18enne che secondo la Procura di Cassino sarebbe morta dopo essere stata spinta contro una porta dentro la caserma dei carabinieri di Arce, ci sarà un processo per stabilire la verità dando così giustizia non solo a Serena, ma anche al padre Guglielmo che ha combattuto, senza mai arrendersi, per scoprire la verità sulla morte di sua figlia.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE—>Commessa beccata. Aveva rubato oltre 1 milione di euro in 5 anni

“E’ un piccolo passo importante. Il percorso da fare è lungo, ma senza questo passaggio fondamentale si sarebbe fermato tutto oggi. Abbiamo ottenuto quello che abbiamo chiesto e auspicavamo”, ha dichiarato il legale della famiglia Mollicone Dario De Santis.

La prima udienza del processo si terrà il 15 gennaio 2021. Dopo la morte di Guglemo Mollicone, a rappresentare Serena saranno il fratello Antonio e la figlia Consuelo che si costituiranno parte civile nel processo.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter